menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fermato in un bar con cocaina, in casa altra droga e candelotti esplosivi

A Muro Leccese i carabinieri di Maglie hanno fermato un 37enne. Aveva diverse sostanze stupefacenti, ma anche materiale pirotecnico di genere vietato

MURO LECCESE – L’hanno fermato in un bar durante un controllo. E, dopo, proseguendo nell’attività, con una perquisizione in casa, sono spuntate le sostanze stupefacenti, e non solo. Nei guai, a Muro Leccese, è così finito Claudio Elia, 37enne del posto, già noto alle forze dell’ordine. L’uomo, infatti, è stato arrestato e ora si trova ai domiciliari.

Il controllo è avvenuto ieri sera. Elia è stato notato dai carabinieri della Sezione operativa di Maglie in un locale di Muro Leccese. I militari, per la precisione, stavano svolgendo un servizio mirato antirapina, quando l’hanno notato in atteggiamento ritenuto sospetto. A quel punto, si è deciso di fermarlo per identificarlo e perquisirlo. E addosso, s’è scoperto, aveva due dosi di cocaina, per 0,82 grammi.

Non è ovviamente finita lì. I carabinieri hanno deciso di continuare l’approfondimento, perlustrando casa. E qui è stato trovato altro: 186 grammi di marijuana, 15 di hashish, ma anche dodici candelotti esplosivi, di genere vietato. Tutto finito sotto sequestro, insieme a 140 euro, soldi ritenuti provento di spaccio.

Tricase: deve scontare pena residua

A Tricase, invece, i carabinieri della stazione locale hanno dato esecuzione a un’ordinanza emessa dalla Procura della Repubblica di Lecce a carico di Vincenzo Piccinni, 43enne del posto. L’uomo deve espiare la pena di un anno, tre mesi e dieci giorni di reclusione, quanto riconosciuto colpevole di rapina, fatto avvenuto nel febbraio del 2017, a Lecce.

Nell’occasione, Piccinni fu arrestato dalla polizia, e poi condannato, per un assalto a mano armata (la pistola nascosta sotto un giornale) nell’ufficio postale accanto alla stazione ferroviaria del capoluogo. Più di recente, a settembre, Piccinni è stato anche indagato per un tentativo di rapina ai danni di una farmacia del centro di Tricase. L'uomo si trova ora in carcere, a Lecce. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tregua domenicale, 584 i casi positivi. Lopalco "sfiduciato" dalla Lega

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento