"I soldi o sfascio casa". Poi, botte ai genitori: fermato un giovane di 20 anni

E' successo a Muro. Le violenze ai danni della famiglia sarebbero state quotidiane. Ai domiciliari, in un'altra abitazione

MURO LECCESE – Le richieste di denaro erano pressoché quotidiane. E il rifiuto non era contemplato. Davanti a un “no” c’era il rischio di prendere qualche violento ceffone. Il giovane, M.R., 20enne, avrebbe così tenuto in scacco i genitori per diverso tempo. Almeno fino a quando, dopo l’ultimo episodio, non è partita finalmente una chiamata al 112. Dopo la quale è arrivato anche l’arresto. Ai domiciliari, certo, ma in un’abitazione diversa rispetto a quella in cui vive la coppia.

Il fatto è avvenuto a Muro Leccese e a fermare il 20enne sono stati i carabinieri della stazione locale, con la collaborazione dei collegi della Sezione radiomobile di Maglie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutto è nato quando il 20enne avrebbe iniziato a inveire contro i genitori, per l’ennesima volta. Minacciando di sfasciare tutto dentro casa e dopo aver anche percosso padre e madre, li avrebbe così costretti a farsi consegnare 20 euro. Quando i carabinieri sono arrivati sul posto, il ragazzo si era già allontanato. Ma non era ancora andato lontano e i militari l’hanno rintracciato quasi subito e portato in caserma. E qui, ricostruiti i fatti, anche quelli passat, sentito il pubblico ministero di turno, è scattato l’arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento