Cronaca Tricase

MUSARO': "ECCO COME VOGLIO TRICASE"

Il candidato del centro destra spiega il proprio programma: "Tricase deve ritornare ad essere il centro pulsante del Capo di Leuca". Valorizzazione del territorio, urbanistica

Antonio Musarò, candidato "tecnico" del centro destra, alla futura guida di Tricase, si prepara alla settimana decisiva di campagna elettorale e prova ad illustrare i motivi che lo hanno spinto ad accettare la sfida elettorale: "Sono convinto di che Tricase abbia una grande necessità: ritornare ad essere il centro pulsante di tutto il Capo di Leuca, e di riacquistare le peculiarità alle quali era stata destinata dal territorio, dalla politica e dall'impegno profuso in passato, dai suoi numerosi illustri rappresentanti. Occorre riprendersi da una fase di stallo, alla luce delle nuove necessità, delle esigenze e dei cambiamenti nel frattempo intervenuti". Spiega Musarò: "Bisogna ripartire da una profonda ristrutturazione ed organizzazione della vita sociale cittadina. L'amministrazione comunale deve essere il motore dello sviluppo cittadino e il municipio debba essere la casa di tutti i tricasini". Musarò parla di una Tricase, che metta al centro delle scelte la qualità della vita, l'ambiente, la questione sociale, la solidarietà, lo sviluppo economico, le politiche giovanili, le pari opportunità, la trasparenza democratica delle scelte amministrative, il coinvolgimento di tutti i cittadini. Per quanto riguarda il programma, Musarò elenca i punti chiave: "Innanzitutto valorizzare il nostro splendido territorio con le sue bellezze naturali ed artistiche, con tutta una serie di provvedimenti ed infrastrutture, che favoriscano la crescita turistica e la riqualificazione dei centri storici. In questo contesto s'iscrive anche il progetto di un porto turistico più idoneo".

Un altro settore primario del futuro impegno amministrativo di Musarò riguarda l'urbanistica: "Lo sviluppo urbanistico del nostro comune - afferma - è fermo al 1986, data di approvazione del Programma di Fabbricazione. Garantire un adeguato sviluppo urbanistico basato sull'organizzazione, è vitale per i vari settori che sono il traino dell' economia del paese. Pertanto è prioritario e improcrastinabile approvare il Pug". Altro punto è la zona industriale, che secondo Muasrò va potenziata, e il settore commerciale che va sostenuto. Musarò non dimentica neanche l'aspetto agricolo della città: "Va però ripensato il modo di fare agricoltura: incentivare la produzione agricola al fine di ottenere prodotti di qualità".

Tra le altre priorità di Musarò: la raccolta differenziata, con una politica di gestione e smaltimento rifiuti in collaborazione coi comuni limitrofi; la riduzione dei costi dei consumi elettrici con politiche di energia alternativa; il rilancio del Consorzio dei comuni del Capo di Leuca ("creato negli anni 80 e rimasto solo sulla carta"); l'integrazione tra capoluogo e frazioni; la valorizzazione del cimitero comunale. Musarò conclude: "Non faccio promesse clamorose, perché non ho la ricetta del "buon governo"; voglio dare idee fattibili a breve e media scadenza, che siano realizzate nell'interesse di tutti i cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MUSARO': "ECCO COME VOGLIO TRICASE"

LeccePrima è in caricamento