Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca Gallipoli

Museo, riaperta la sala di Patologia. E domani i fuochi

Riaperta questa sera una sezione suggestiva del patrimonio museale gallipolino conosciuta in tutto il mondo. E nella serata di domani lo spettacolo pirotecnico rinviato per la festa di Santa Cristina

GALLIPOLI - E' stata riaperta al pubblico nella serata di oggi (con inizio alle 19), la "Sala di Patologia Fetale ed Animale" del museo civico "E. Barba", sito nel centro storico di Gallipoli. Si tratta di una collezione la cui esistenza, è ampiamente diffusa ben oltre i confini territoriali e regionali e che viene datata al tardo Ottocento, costituendo una delle peculiarità che impreziosisce il contenuto repertuale del museo gallipolino. L'evento, che restituisce ai visitatori una delle rare collezioni di cui particolarmente alta e ricercata è la richiesta da parte dell'utenza, si è reso possibile grazie al contributo determinante del dottor Antonio Colucci, dirigente medico del servizio di Patologia anatomica presso il nosocomio di Gallipoli. Va ricordato infine che gli orari estivi (sino al 23 agosto) di apertura del museo sono fissati dalle 10 alle 13 al mattino e dalle 18 alle 23 di sera e che comunque, per ogni informazione, è possibile contattare il numero telefonico 0833/264224.

Intanto dopo i tre rinvii a causa delle condizioni climatiche avverse, è stato comunicato dal Comitato organizzatori che i fuochi pirotecnici previsti nei giorni scorsi a conclusione dei festeggiamenti in onore di Santa Cristina si terranno domani sera, venerdì 6 luglio, a partire dalle ore 22,30 nei pressi del molo foraneo del porto.


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Museo, riaperta la sala di Patologia. E domani i fuochi

LeccePrima è in caricamento