Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Musica a tutto volume e balli per attirare i clienti, multate sei prostitute

Dodici i clienti, tutti della provincia, identificati dalla polizia locale. Per tutti un verbale da pagare da 300 euro

LECCE – E’ un fenomeno difficile da contenere e da ostacolare. Con il calar delle tenebre alcune zone della città diventano luoghi di prostituzione a cielo aperto. Un fenomeno contrastato in maniera costante dalla polizia locale del capoluogo salentino, impegnata in una continua offensiva della prostituzione nel quartiere “a luci rosse”. Solo nella notte tra sabato e domenica, durante il pattugliamento delle strade ricomprese nell’ordinanza sindacale numero 255/2016, gli operatori del “progetto sicurezza” hanno contestato diciotto verbali, dodici ai clienti e sei alle prostitute. Luogo degli accertamenti piazzale Rudiae e via De Jacobis. Per tutti una multa salata, pari a 300 euro.

I clienti sono tutti uomini residenti nella provincia, in trasferta a Lecce in cerca di avventure ed emozioni. Per loro, oltre che una pessima figura, un verbale salato da pagare entro pochi giorni, per evitare maggiorazioni e la notifica presso il proprio domicilio. Le giovani donne peripatetiche, invece, sono tutte di provenienza extracomunitaria.

Davvero singolare la scena che gli agenti impegnati nel pattugliamento hanno interrotto. Nello slargo antistante al sagrato della chiesa di Santa Maria dell’Idria, si stava consumando uno spettacolo di disco-dance improvvisato. Dalla radio di un’auto ferma con gli sportelli aperti proveniva musica ad alto volume, mentre all’esterno quattro ragazze di colore si esibivano in balli “provocanti” per attirare i clienti. Una scena che avrebbe fatto la felicità di un regista da film noir. L’intervento della pattuglia ha posto fine all’esibizione e sono cominciate le procedure di contestazione dei relativi verbali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica a tutto volume e balli per attirare i clienti, multate sei prostitute

LeccePrima è in caricamento