Fermato con bomba carta all'ingresso dello stadio, finisce in arresto

Nei guai un tifoso del Nardò. Un altro fuoco artigianale trovato nell'abitazione durante perquisizione. Si giocava con il Voltur Rionero

NARDO'  - Un tifoso del Nardò, Salvatore Marinaci29enne, è stato arrestato nel corso del controllo messo in atto nello stadio comunale di Nardò, al momento dell'ingresso. L'uomo, un agricoltore del posto, è stato trovato in possesso di una bomba carta poco prima di prendere posto sulle gradinate. A fermarlo, sono stati gli agenti di polizia in servizio d'ordine.

Oggi, a Nardò, era in svolgimento la gara con il Voltur Rionero, valevole per il girone H di serie D, terminata, per la cronaca, con un pareggio a reti inviolate. Fermato con quell'ordigno, che è stato sequestrato, e sentito il magistrato di turno, Antonio Negro, è stato condotto agli arresti domiciliari, in attesa della direttissima, che si svolgerà domani mattina.

Ma c'è di più. In casa, durante un sopralluogo, è stato ritrovato trovato e sequestrato un altro ordigno di fabbricazione artigianale, in sostanza un fuoco d'artificio. Gli è così stato contestato il reato di fabbricazione o detenzione di materie esplodente, che potrà dare seguito a un divieto di accesso alle manifestazioni sportive. In mattinata, si è avuta la convalida dell'arresto, ma dato che incensurato l'uomo è stato scarcerato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento