Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Nascosti in casa oltre un etto di cocaina e 12 proiettili, chiude i conti con la giustizia

Ha patteggiato una condanna a 3 anni e otto mesi di reclusione Angelo Pizzi, 30enne di Ugento. L’uomo, dopo un breve servizio di osservazione e appostamento fu bloccato dalla polizia nelle vicinanze della propria abitazione e sottoposto a perquisizione personale e domiciliare. Nascondeva quasi due etti di cocaina

LECCE – Il blitz della squadra mobile scattò lo scorso 18 luglio durante alcuni servizi di prevenzione e repressione dei reati in materia di sostanze stupefacenti svolti nel territorio di Ugento e paesi limitrofi. Gli agenti arrestarono in flagranza di reato Angelo Pizzi, 30enne di Ugento. L’uomo, dopo un breve servizio di osservazione e appostamento fu bloccato dalla polizia nelle vicinanze della propria abitazione e sottoposto a perquisizione personale e domiciliare.

La verifica consentì di rinvenire nella tasca dei suoi pantaloni un involucro in cellophane contenente 101,80 grammi di cocaina. Durante quella domiciliare invece furono rinvenuti altri cinque involucri contenenti cocaina per un ulteriore peso di grammi 90,03. Inoltre, all’interno di una cassetta metallica riposta in un piano ammezzato, vi erano cinque proiettili calibro 7,65, un proiettile calibro 9X21 e sei proiettili calibro 5,60 Nato. Pizzi fu arrestato per detenzione illecita di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di munizionamento.

Il 30enne, assistito dall’avvocato Alberto Ghezzi, ha patteggiato una condanna a tre anni e otto mesi di reclusione e 14mila euro di multa. Nei guai era finita anche la compagna del 30enne, assistista dall’avvocato Paola Scarcia e giudicata in abbreviato e assolta per non aver commesso il fatto. La donna è risultata completamente estranea ai fatti contestati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nascosti in casa oltre un etto di cocaina e 12 proiettili, chiude i conti con la giustizia

LeccePrima è in caricamento