Nascosti in casa una pistola e centinaia di proiettili, nuovi guai per Bove

Il 32enne, noto alle cronache, è stato arrestato dai carabinieri per detenzione abusiva di arma e munizionamento da guerra

LECCE – Da tempi i carabinieri monitoravano ogni suo movimento. Quello di Giorgio Pio Bove, del resto, è un nome noto alle cronache. Il 32enne di Parabita è uno degli imputati del processo Bamba, con una condanna a 9 anni di reclusione, e un ruolo di comparsa nei due processi per l’omicidio di Peppino Basile. Il blitz dei militari dell’Arma è scattato all’alba, con l’intervento del Nucleo operativo della compagnia di Gallipoli.

I carabinieri hanno perquisito a fondo l’abitazione del 32enne rivenendo, abilmente occultato nell’intercapedine cavo del ripiano superiore del frigorifero, una pistola semiautomatica Beretta calibro 9 corto modello 1934 (considerata arma da guerra), con inserito un caricatore con 4 proiettili incamiciati (con alta potenzialità perforante) calibro 9x17; 100 proiettili incamiciati calibro 9x21 inseriti in due blister di plastica; 99 proiettili calibro 9x17 non incamiciati inseriti in due blister di plastica; 37 proiettili calibro 9x17 incamiciati inseriti in un blister di plastica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo, arrestato per detenzione abusiva di arma e munizionamento da guerra, è stato trasferito nella casa circondariale di Lecce su disposizione del magistrato di turno, Roberta Licci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento