Nascosti in un bagno due pistole e denaro contante, in manette 24enne

La scoperta in un'abitazione ad Acquarica del Capo, nell'ambito dell'operazione legalità diffusa a oltranza della polizia

LECCE – La perquisizione è scattata nel pomeriggio di ieri, nell’ambito dell’operazione legalità diffusa a oltranza. Il nome di Graziano De Paola, 24enne di Acquarica del Capo, era uno degli obiettivi dei poliziotti del commissariato di Taurisano e del Reparto prevenzione crimine di Lecce. A casa del 24enne, già noto alle forze di polizia, gli agenti sospettavano di poter trovare armi e droga. Un sospetto che si è rivelato più che concreto.

In un mobiletto in un bagno in disuso, i poliziotti hanno trovato una pistola a tamburo calibro 7.65 (senza numero di matricola e priva di marca) con 3 cartucce marca Geco, ritenuta clandestina. Poi una pistola semiautomatica Bernardelli modello 60, con caricatore monofilare rifornito da 6 cartucce calibro 7.65 e un bossolo dello stesso calibro. Un’arma priva di numero di matricola e perfettamente lubrificata e funzionante. La polizia ha anche sequestrato la somma di duemila e 700 euro, ripartita in banconote di vario taglio e di cui De Paola non ha saputo dare giustificazione. Infine, circa un grammo di marijuana, foto arrestato-12confezionato con carta cellophane. Il 24enne è stato quindi arrestato per detenzione abusiva di armi con matricole abrase e clandestine, munite di relative munizioni e per ricettazione, e condotto presso la casa circondariale di Lecce.

Sempre nell’ambito dell’operazione legalità diffusa a oltranza, la polizia ha eseguito nei giorni scorsi un controllo straordinario nel comune di Taviano. L’attenzione dei poliziotti si è concentrata sul parco comunale, spesso ritrovo nelle ore serali di tossici e spacciatori. Sono stati sequestrati circa 7 grammi di marijuana, già suddivisi in dosi, e di circa un grammo di cocaina.

Nell’ottica del controllo del territorio, finalizzato alla prevenzione e repressione di reati e contrasto ai fenomeni di illegalità diffusa, che incidono sul quotidiano vivere civile, i poliziotti hanno identificato 83 persone, di cui 23 con precedenti penali, e controllato anche gli avventori di due esercizi per la somministrazione di bevande.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

Torna su
LeccePrima è in caricamento