Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Nascosti nel bagagliaio dell'auto 25 chili di marijuana, condannato 26enne

Il "corriere" fu intercettato all'altezza di San Pietro Vernotico. Il giudice ha escluso l'aggravante dell'ingente quantità

LECCE – Tre anni mezzo di reclusione. E’ questa la pena inflitta dal gup del Tribunale di Brindisi, Maurizio Saso, nei confronti di Giuseppe Guido, il 26enne leccese arrestato lo scorso 26 ottobre dai finanzieri del Goa di Lecce mentre trasportava 25 chili di marijuana. Guido, nome già noto alle forze dell'ordine per precedenti specifici e per rapina, è stato giudicato con il rito abbreviato.

Il giudice ha accolto la tesi del difensore di Guido, l’avvocato Marco Caiaffa, escludendo l'aggravante dell'ingente quantità contestata dal pubblico ministero. Il 26enne, al quale era stata già concessa la misura attenuata degli arresti domiciliari, continuerà a scontare la pena presso il proprio domicilio.

L’auto di Guido viaggiava sulla statale 613, in direzione del capoluogo salentino, e fu fermata all’altezza di San Pietro Vernotico, Le fiamme gialle perquisirono la vettura, trovando ciò che si aspettavano: droga, destinata al mercato salentino, per un importo di circa 40mila euro. Lo stupefacente, imballato in un voluminoso involucro, era nascosto nel portabagagli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nascosti nel bagagliaio dell'auto 25 chili di marijuana, condannato 26enne

LeccePrima è in caricamento