Nel calzaturificio cinque dipendenti lavoravano in nero

I finanzieri di Casarano hanno scoperto che un'azienda del posto, che si avvaleva di diversa manodopera assunta senza contributi. Al vaglio la posizione del titolare, che aveva anche aiuti regionali

DSCN1667
CASARANO - I finanzieri della tenenza di Casarano hanno scoperto che un'azienda del posto, che opera nel settore del calzaturiero, si avvaleva di ben cinque lavoratori retribuiti in nero. L'indagine s'è svolta secondo il metodo ormai classico: prima l'appostamento, in maniera discreta, nei pressi della ditta, che ha consentito ai militari di individuare il numero esatto di persone impiegate; poi, in un secondo momento, attraverso l'incrocio dei dati acquisiti dal lavoro di osservazione con quelli scaturiti dalle dichiarazioni rese dagli stessi lavoratori, s'è potuto verificare quali fossero le reali mansioni di ognuno e la data d'inizio del rapporto di lavoro.

La posizione dell'imprenditore inadempiente, che aveva percepito aiuti pubblici regionali tramite ammortizzatori sociali, sarà sottoposta all'attenzione dell'autorità giudiziaria per eventuali responsabilità penali.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le violazioni constatate in materia di lavoro nero saranno invece inoltrate agli uffici competenti per l'elevazione delle sanzioni amministrative, che variano da mille e 500 a 12mila euro per ciascun lavoratore, con maggiorazione di 150 euro per ogni giornata di lavoro effettivo, cui si aggiunge una sanzione per l'omesso pagamento di contributi e premi, riferiti a ciascun dipendente, non inferiore a 3mila euro. Indipendentemente dalla durata della prestazione lavorativa accertata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento