Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Nel negozio 20mila capi e accessori senza etichetta, scatta il sequestro

Segnalata alla Camera di commercio la titolare, una ragazza cinese di 22 anni residente nel basso Salento. Il controllo è stato eseguito dai finanzieri della compagnia di Gallipoli. Sequestrati vari tipi di capi d'abbigliamento

Foto di repertorio.

 

COLLEPASSO – Sono circa 20mila gli articoli sottoposti a sequestro amministrativo dai finanzieri della compagnia di Gallipoli, nel corso di un controllo in un negozio di Collepasso. Si tratta di capi e accessori vari per l’abbigliamento importati dalla Cina e privi dei requisiti richiesti da Codice del consumo. Fra questi, pantaloni, maglie, scarpe, camicie, pigiami, tute, giubbotti, valigie, cinture, borsellini da uomo e da donna, occhiali, borse, bigiotteria, cosmetici, collane e altro ancora.

In particolare, sulle confezioni o sulle etichette dei capi sequestrati, secondo quanto riscontrato dai militari, sarebbero stare assenti le indicazioni in lingua italiana, oltre alla denominazione legale o merceologica del prodotto, del nome, della ragione sociale o del marchio del produttore o dell’importatore. Assenti anche le indicazioni sull’eventuale presenza di sostanze che possano arrecare danno all’uomo, alle cose o all’ambiente e delle eventuali precauzioni sull’utilizzo del prodotto in condizioni di sicurezza.

L’operazione è stata eseguita presso un esercizio commerciale gestito da una cittadina 22enne cinese, residente nel Sud Salento, che è stata segnalata alla Camera di commercio.

Dall’inizio dell’anno, i reparti del comando provinciale Lecce, nel corso di trentadue operazioni, hanno sottoposto a sequestro amministrativo oltre 339mila e 744 pezzi di vario tipo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel negozio 20mila capi e accessori senza etichetta, scatta il sequestro

LeccePrima è in caricamento