Nel supermercato 45 chili di "botti", ma è tutto regolare. Disposto dissequestro

Il pubblico ministero ha accolto l'istanza di dissequestro presentata dal legale del proprietario del supermercato

LECCE – Il pubblico ministero Donatina Buffelli ha disposto, accogliendo l’istanza presentata dall’avvocato Rita Ciccarese, il dissequestro di ben 55mila fuochi d’artificio, per un peso complessivo di polvere da sparo che superava i 45 chilogrammi. Il sequestro era stato eseguito, lo scorso 20 dicembre, dai militari della Guardia di finanza di Lecce in un supermercato a San Cesario di Lecce, di proprietà di un uomo cinese B.L., con precedenti penali simili.

Secondo le fiamme gialle, “il materiale esplodente, di diversa qualità e manifattura, data l’elevata massa attiva, aveva un alto potere deflagrante tale da poter provocare, in caso di innesco accidentale, notevoli danni al fabbricato e alle abitazioni circostanti”.  

Durante la perquisizione il proprietario dei locali non è stato in grado di esibire alcuna documentazione che ne giustificasse l’acquisto e i militari hanno accertato che tutti i giochi pirotecnici rinvenuti violavano le norme sulla sicurezza e sulla pubblica incolumità. L’uomo è stato quindi denunciato alla Procura della Repubblica di Lecce per detenzione abusiva di prodotti esplodenti e per ricettazione.

L’avvocato Rita Ciccarese, legale dell’uomo di origini cinesi, ha dimostrato l’illegittimità del sequestro operato dai finanzieri. Secondo l’avvocato, infatti, i fuochi d’artificio sequestrati, benché certamente di ingente quantità, appartengono ad una categoria per la quale non è necessaria alcuna licenza per la vendita al pubblico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il pubblico ministero, dunque, accogliendo la tesi difensiva ha disposto il dissequestro del materiale pirotecnico, che è stato riconsegnato all’indagato e che può, pertanto, essere rimesso in commercio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento