rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Cronaca Tricase

Neonata morta durante il parto: assolta una ginecologa

Il verdetto è arrivato oggi all’esito del processo discusso col rito abbreviato nei riguardi di una professionista 45enne di Galugnano. La vicenda avvenne a Tricase nel 2016

TRICASE - Era finita al banco degli imputati con l’accusa di aver provocato la morte di una neonata a causa di un ritardo nell’intervento di taglio cesareo che fu eseguito nell’ospedale di Tricase il 27 aprile del 2016.

Ma il verdetto emesso oggi dalla giudice Simona Panzera, al termine del processo discusso col rito abbreviato, ha stabilito la completa estraneità alla vicenda per una dei medici coinvolti. Stiamo parlando di Paola Baldaccini, 45 anni di Galugnano. E’ stata assolta “per non aver commesso il fatto”, come sollecitato dall’avvocato difensore Luigi Covella.

Oltre a lei nello stesso procedimento erano coinvolte un’altra ginecologa, Simona Alcaino, 50enne di Tricase, e due ostetriche, Maria Antonietta Peluso, 41enne, anche questa di Tricase, e Valentina Pironti, 36enne di Cutrofiano. Per loro il processo è stato discusso col rito ordinario davanti alla prima sezione penale, presieduta dalla giudice Francesca Mariano, e si è concluso lo scorso giugno (in primo grado, è pendente l’appello) con la condanna a due anni per la prima, a uno per la seconda, e con l’assoluzione per la terza.

Il reato contestato, in ogni caso, era di omicidio colposo, perché stando alle carte dell’inchiesta condotta dal pubblico ministero Stefania Mininni, i tracciati, già sospetti dalle 5.16 e alle 8, sarebbero stati inequivocabilmente patologici dalle 8 alle 8.20. Ma l’intervento fu eseguito un’ora dopo e la piccola spirò nelle ultime fasi del parto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonata morta durante il parto: assolta una ginecologa

LeccePrima è in caricamento