Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Nessun illecito nel progetto del parco fotovoltaico, assolto segretario comunale

E’ stato assolto con formula piena, perché il fatto non sussiste, l’ex segretario generale (con funzioni anche di direttore generale e responsabile dell’Ufficio ambiente) del Comune di Novoli Marco Rizzo, 49enne originario di Presicce, accusato di concussione per induzione, falso e abuso d’ufficio

LECCE – E’ stato assolto con formula piena, perché il fatto non sussiste, l’ex segretario generale (con funzioni anche di direttore generale e responsabile dell’Ufficio ambiente) del Comune di Novoli Marco Rizzo, 49enne originario di Presicce, accusato di concussione per induzione, falso e abuso d’ufficio. La sentenza di assoluzione è stata emessa dal gup Annalisa De Benedictis, che ha accolto la tesi difensiva del legale di Rizzo, l’avvocato Andrea Sambati, nel giudizio con rito abbreviato. Il pubblico ministero Giovanni Gagliotta aveva chiesto una condanna a tre anni e mezzo.

Secondo l’ipotesi accusatoria il dirigente comunale si sarebbe fatto promettere una tangente per affidare i lavori per la realizzazione di un mega parco fotovoltaico alla società Finpower. Con la determinazione 366 del 6 maggio 2008 Rizzo approvava il preventivo di leasing proposto dalla Finpower, e nel luglio successivo il progetto preliminare e definitivo per la costruzione di un impianto fotovoltaico.

A seguito di delibera della Giunta comunale numero 230 del 28 novembre 2008, il Comune di Novoli, dopo aver provveduto alla sostituzione del responsabile del Servizio ambiente, comunicava alla Finpower l’avvio del procedimento di annullamento di tutti gli atti relativi alla procedura di affidamento, compresa la convenzione già sottoscritta, procedendo quindi all’annullamento degli atti ritenendo che Rizzo avesse a suo tempo operato in totale carenza di poteri e al di fuori degli indirizzi stabiliti dalla Giunta comunale.

Se l’iter amministrativo ha poi definitivamente bocciato quel progetto, quello penale ha invece dimostrato la correttezza dell’operato del dirigente comunale e l’assoluta infondatezza dei fatti contestati.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessun illecito nel progetto del parco fotovoltaico, assolto segretario comunale

LeccePrima è in caricamento