Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Nessun sopruso alla dipendente, assolto l'amministratore di una ditta

L'ex legale rappresentante della Ilpa srl, Francesco Aloisi, 47enne di Tuglie, era finito sotto processo, dopo denuncia di una donna, che aveva lamentato avance, minacce e persino lesioni personali aggravate

TUGLIE - Francesco Aloisi, 47enne di Tuglie, ex legale rappresentante della Ilpa srl, è stato assolto “perché il fatto non sussiste” dalle accuse di ingiuria, violenza privata e lesioni personali aggravate, mentre, per un altro capo d’imputazione, quello di minaccia, non s’è proceduto per difetto di querela: la denuncia della presunta vittima è giunta in ritardo, rispetto ai fatti contestati. 
La sentenza è stata emessa nei giorni scorsi dal giudice del Tribunale di Gallipoli, Michele Toriello. Il pubblico ministero Sergio Bonatesta aveva invocato una condanna ad otto mesi. 
La vicenda risale al 2007. La donna aveva denunciato prima di aver subito avance e, dopo il licenziamento e ben quattro provvedimenti di reintegro disposti dal giudice del lavoro, una volta rientrata, di essere stata costretta a subire prepotenze di vario tipo, fino al demansionamento, in un ufficio spoglio. Diversi testimoni, però, hanno smentito questa versione dei fatti. Aloisi era difeso dall’avvocato Andrea Sambati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessun sopruso alla dipendente, assolto l'amministratore di una ditta

LeccePrima è in caricamento