Appalto per lavori su edificio scolastico, Comune di Neviano risarcirà la ditta

Dovrà essere risarcita la “De Pascali” di Nardò per irregolarità nello svolgimento della gara d’appalto per l’affidamento dei lavori di messa in sicurezza della "Papa Giovanni XXIII". Il Tar accoglie il ricorso: la “Visconti” dovesse essere esclusa per incompletezza dell’offerta

LECCE - Il Comune di Neviano dovrà risarcire la ditta “De Pascali” per irregolarità commesse nello svolgimento della gara d’appalto per l’affidamento dei lavori di messa in sicurezza dell’edificio scolastico Papa Giovanni XXIII.

L’ha stabilito il Tar di Lecce con una sentenza della seconda sezione (presidente Rosaria Trizzino, relatore Carlo Dibello) che ha accolto il ricorso proposto dalla ditta di Nardò, difesa dagli avvocati Pietro Quinto e Luigi Quinto, contro l’aggiudicazione disposta in favore della ditta “Visconti” di Neviano.

La ditta neretina, classificatasi al secondo posto della graduatoria, aveva contestato l’ammissione in gara della ditta vincitrice in relazione ad una carenza della domanda di partecipazione, rivendicando l’aggiudicazione in proprio favore o, in alternativa, il risarcimento dei danni.

La tesi è stata condivisa dai giudici amministrativi che hanno rilevato come la ditta “Visconti” dovesse essere esclusa per incompletezza dell’offerta. Il Tar, dopo aver verificato che al momento della decisione i lavori erano ormai stati eseguiti, ha riconosciuto alla ditta “De Pascali” il risarcimento dei danni in alternativa all’aggiudicazione.

In accoglimento della richiesta dei difensori della “De Pascali”, i danni sono stati quantificati dal giudice nella misura piena del 10 per cento dell’importo totale dell’appalto, corrispondente all’utile d’impresa, oltre al 3 per cento a titolo di danno curriculare, per l’impossibilità di utilizzare il titolo corrispondente all’esecuzione dell’appalto nelle future contrattazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comune è stato anche condannato al rimorso del contributo unificato, per un totale complessivo di 40mila euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Covid, sei positivi in provincia di Lecce. Rollo: “Presenti in via temporanea”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento