No a misure alternative: finisce in carcere per spaccio, lesioni e resistenza

Federico Fracasso, 33enne di Parabita risponde di episodi che risalgono al giugno del 2007 e che sono stati commessi a Massafra

PARABITA - L’istanza per l’applicazione di misure alternative rispetto alla detenzione è stata rigettata e ora per Federico Fracasso, 33enne di Parabita, si aprono le porte del carcere. Ieri sera l’uomo è stato prelevato dai carabinieri della stazione locale e condotto in carcere. L’ordine di esecuzione della carcerazione è stato emesso dal Tribunale ordinario di Taranto.

FRACASSO FEDERICO-2Il provvedimento scaturisce dalla condanna subita da Fracasso per detenzione fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. I fatti all’origine furono commessi a Massafra, in provincia di Taranto, il 14 giugno dl 2007. Nella casa circondariale di Lecce dovrà scontare una pena residua di dieci mesi  e undici giorni.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Curva stabile, quasi 1500 positivi. Casarano e Alessano scuole solo in Ddi

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Paura nella notte: fulmine su palazzina sveglia i residenti, danni a elettrodomestici

Torna su
LeccePrima è in caricamento