Cronaca

No al test, sequestrata l'auto alla "Festa de lu mieru"

Dodici le patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza. Un salentino di 34 anni si è rifiutato di sottoporsi al controllo. A Muro Leccese denunciato un ristoratore per un allaccio abusivo all'Aqp

largo_raggio_(6)-6

CARPIGNANO SALENTINO - Notte di controlli a margine della "Festa de lu mieru" di Carpignano Salentino, un evento storicamente considerato di chiusura della stagione estiva e molto frequentato, anche quest'anno, nei tre giorni di svolgimento nel cuore del paese. E che la bella stagione stia veramente volgendo al termine lo confermano le provenienze di coloro che sono incappati nell'alt delle forze dell'ordine: dei conducenti, solo uno risiede fuori provincia, un turista di Monza.

I carabinieri della compagnia di Maglie, con la collaborazione dei colleghi dell'aliquota di Casarano, segnalato all'autorità prefettizia quattro persone per uso non terapeutico di sostanza stupefacente, nello specifico qualche grammo di hashish e marijuana oltre ad uno spinello già confezionato. A uno di loro è stata anche ritirata la patente. Sono stati impiegati in tutto venti militari che, divisi in pattuglie e disposti in vari punti, hanno denunciato a piede libero 12 persone per guida in stato di ebbrezza. Automatico il ritiro della patente.

I denunciati, di età compresa tra 25 e 34 anni, hanno fatto registrare un tasso alcolemico tra 0.55 e 1.30 grammi per litro di sangue. Il dato più alto è quello di una commessa di Scorrano, di 26 anni. Da segnalare che un 34enne si è rifiutato di sottoposti all'alcol test e per questo diniego ha subito il sequestro del mezzo oltre al ritiro del permesso di guida. Il comportamento, infatti, è sanzionato perchè considerato alla stregua di un'ammissione di colpa.

Muro Leccese: allaccio abusiva di acqua per il ristorante, una denuncia per furto.

I carabinieri della stazione di Muro Leccese hanno denunciato R.C, ristoratore 30enne, per furto aggravato: è stato accertato che, tramite una conduttura abusiva, l'uomo aveva allacciato l'impianto idrico del suo locale a quello pubblico di Acquedotto Pugliese. Questo, dopo aver subito il distacco del contatore. I carabinieri hanno inoltrato, con successo, richiesta di sospensione dell'attività di ristorazione al Dipartimento di prevenzione di Maglie delle Asl. L'allaccio abusivo è stato rimosso e sequestrato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No al test, sequestrata l'auto alla "Festa de lu mieru"

LeccePrima è in caricamento