Cronaca

No Tap, appello agli uomini e alle donne di cultura per salvare il territorio

Sull'esempio di Erri De Luca, scrittore che ha visitato il Salento, schierandosi a difesa del suolo e della sovranità di un popolo, il comitato chiede adesioni da parte delle personalità e professionalità per questa battaglia

Erri De Luca

MELENDUGNO - “Esiste oggi una conversazione pubblica che si fa a proposito dello ius soli, cioè dell’evidente fatto che chi nasce su un territorio ne è figlio. L’Italia è grembo comune di quelli che vengono al mondo su questo paese. Ma  c’è uno ius soli che mi sta più a cuore, che è il diritto di una popolazione a proteggere il proprio suolo e di avere sovranità di decisione su di esso.” Sono parole dello scrittore Erri De Luca, che, domenica scorsa, è stato ospite in Salento e che, nell'occasione, ha avuto alcuni incontri pubblici, tra cui quello col comitato "No Tap" di Melendugno.

I membri del comitato prendono in prestito le sue parole e ne condividono il pensiero per rilanciare la battaglia ambientale a difesa del territorio contro il progetto di gasdotto nelle acque di San Foca. Da qui, l'appello rivolto a tutte le personalità  e professionalità, che arricchiscono con il loro talento e le loro capacità il valore della terra salentina, invitandole a esporsi e a prendere  posizione sull’argomento.

"Un contributo  - spiegano dal comitato - che riteniamo essenziale trovandoci alla vigilia di valutazioni che potrebbero incidere profondamente sulle aspirazioni e sul destino di una comunità intera. Convinti che il Salento possieda in sé le energie e la passione  necessarie  ad un sussulto civico in questo grave momento, confidiamo che la testimonianza di Erri De Luca sia la spinta capace a farle ritrovare".

"Sollecitiamo cosi, i nostri autori, registi, le donne e gli uomini di cultura - proseguono - a partecipare per impedire, citando un ultimo passaggio, 'quella perdita di cittadinanza che come corollario permette alle autorità di trattare la popolazione non come cittadini, ma come sudditi; come un feudatario che ordina e attua i suoi progetti senza consultare la popolazione,ma passandoci sopra, contro o addosso'".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No Tap, appello agli uomini e alle donne di cultura per salvare il territorio

LeccePrima è in caricamento