Cronaca

Dopo l'incendio la scoperta inattesa: dentro casa piantagione di marijuana

Curioso epilogo a Nociglia. Denunciato un 38enne vittima di un danneggiamento. In casa c'erano piante in essiccazione e una serra

La serra trovata in casa.

NOCIGLIA – Un epilogo inatteso, dopo il caso della persiana della porta d’ingresso di un’abitazione incendiata nel centro di Nociglia. La vittima di quello che quasi certamente è stato un atto deliberato, infatti, ha subito una denuncia a piede libero per produzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Già, perché dopo l’incendio, durante il sopralluogo, si è scoperta una sorta di piantagione di marijuana. 

M.S., 38enne, originario di Pietrelcina (provincia di Benevento), ma residente nel  paesino del basso Salento, non era in casa quando qualcuno ha appiccato le fiamme, usando del liquido infiammabile  che ha prodotto qualche danno.

E quando sul posto sono arrivati, oltra ai vigili del fuoco di Maglie,  anche i carabinieri della stazione locale e  dell’aliquota operativa di Maglie per rilievi fotografici e  dattiloscopici, ecco la sorpresa: nell’immobile c’erano numerose piante di marijuana in fase di  essiccazione, più foglie e semi della stessa sostanza, per 3 chili e 100 grammi. 

Nell’abitazione, i carabinieri hanno trovato anche una serra per la coltivazione, un bilancino di  precisione e altro materiale ritenuto utile a confezionare singole dosi. Tutto finito sotto sequestro. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo l'incendio la scoperta inattesa: dentro casa piantagione di marijuana

LeccePrima è in caricamento