Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Blitz in piena notte, un casolare trasformato in officina della droga

A Noha, frazione di Galatina, sorpresi due 22enni. Trovati oltre 2 chilogrammi di marijuana e anche tre dosi di cocaina, più bilancini e sostanza da taglio

NOHA (Galatina) – Giovani, mai un guaio reale con la giustizia fino alla notte scorsa e quindi, forse, anche insospettabili. Eppure, in un casolare disabitato, nelle campagne di Noha, frazione di Galatina, avevano trovato il luogo ideale per creare quella che i carabinieri hanno ribattezzato una sorta di “officina della droga”. Un laboratorio per il taglio e il confezionamento di più sostanze stupefacenti, in cui agire con relativa tranquillità.

GATTO STEFANO-2Ma i due 22enni galatinesi Stefano Gatto e Piersimone Perrone non avevano fatto i conti con la solerzia e la pazienza dei carabinieri del Nucleo operativo della compagnia di Gallipoli che, dopo aver raccolto probabilmente indicazioni su movimenti sospetti in zona, per giorni si sono mimetizzati tra la vegetazione, appostati nei pressi del casolare, proprio per osservare ogni possibile movimenti.

perrone piersimone-2L’irruzione è scattata nella notte, verso le 23,30. E i due giovani sono stati sorpresi, a quanto pare, proprio nel momento di suddividere cocaina. Il quadro intorno, comunque, parlava da sé. Oltre 2 chilogrammi di marijuana (2 chili e 359 grammi, per la precisione), più 3 grammi di cocaina in tre dosi e 63 grammi di mannitolo. Cioè, una sostanza addensante, se per scopi alimentari, ma sovente usata per aumentare il peso della sostanza da smerciare.

I carabinieri hanno trovato anche tre bilancini di precisione e varie bustine di cellophane, da riempire con lo stupefacente. Arrestati in flagranza di reato, su disposizione dell’autorità giudiziaria, Gatto e Perrone si trovano ora ai domiciliari con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz in piena notte, un casolare trasformato in officina della droga

LeccePrima è in caricamento