Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Non dichiara redditi per 642mila euro. Denunciato un architetto

Un 54enne della provincia di Lecce è stato deferito alla Procura. L'indagine dei finanzieri della brigata di Porto Cesareo, estesa anche ai familiari, ha riguardato l'arco di tempo tra il 2008 e il 2011. Nei primi due anni l'evasione sarebbe totale

LECCE – Un professionista della provincia di Lecce, titolare di un noto studio di architettura, è accusato dai finanzieri dalla brigata di Porto Cesareo di aver sottratto a tassazione, tra il 2008 e l’anno seguente, ricavi per 397 mila euro ed evaso Iva per oltre 75mila. Per quel biennio, infatti, non è stata presentata la dichiarazione dei redditi né è stata trovata traccia di alcuna scrittura contabile. Per i due anni successivi, invece, l’uomo, un 54enne, ha omesso la dichiarazione per ricavi per circa 245mila euro.

L’indagine è stata particolarmente accurata: dopo una verifica della documentazione acquisita in prima battuta, e grazie ad alcune carte rinvenute durante la perquisizione domiciliare, i militari sono riusciti a ricostruire la somma totale di quanto nascosto al fisco accedendo anche ad informazioni riconducibili a familiari.

Il professionista è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Lecce per occultamento di documenti contabili e nei suoi confronti sono state attivate le consuete procedure per il recupero all’erario di quanto sottratto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non dichiara redditi per 642mila euro. Denunciato un architetto

LeccePrima è in caricamento