Cronaca

Non si rassegna alla fine della relazione e tormenta le ex, condannato

Tre anni la pena inflitta per stalking nei confronti di un 48enne di Copertino. Una lunga storia di atti persecutori sfociata in due arresti

LECCE – Nonostante la misura del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa, emessa dopo le minacce e gli appostamenti di cui si era reso protagonista, ha continuato a tormentare l’ex compagna.

Tanto che il gip emise ad aprile scorso, nei confronti di Massimo D’Adamo, 48enne di Copertino, la misura cautelare degli arresti domiciliari, eseguita dai carabinieri. Atti persecutori che sarebbero poi continuati, tanto da portare alla custodia cautelare in carcere.

Ora per il 48enne, assistito dall’avvocato Massimiliano Acquaro, è arrivata la condanna a tre anni per stalking. La vittima si era costituita parte civile con l’avvocato Stefania Mercaldi. Nei suoi confronti il giudice ha disposto un risarcimento di 10mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si rassegna alla fine della relazione e tormenta le ex, condannato

LeccePrima è in caricamento