Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

"Note fiorite 2009": la natura fa spettacolo a Leverano

Il prossimo fine settimana il centro storico di Leverano accoglierà la quinta edizione di "Note Fiorite", suggestivo evento culturale che vuole mettere in scena la natura e il paesaggio con i fiori

Il prossimo fine settimana il centro storico di Leverano accoglierà la quinta edizione di "Note Fiorite", suggestivo evento culturale che vuole mettere in scena la natura e il paesaggio.

La manifestazione è stata organizzata dal Comune di Leverano, con la collaborazione dell'Associazione Floricultori Leveranensi, il cui lavoro ha fruttato un ingente aumento del numero delle aziende floricole partecipanti all'iniziativa, con la presenza anche di imprese provenienti da altre regioni.

A tale proposito Rocco Leone, presidente dell'associazione, durante la conferenza stampa di presentazione dell'evento tenuta questa mattina a Palazzo Adorno, ha tenuto a dire che "il progetto è il nostro fiore all'occhiello, il punto di partenza per la nostra associazione".

L'edizione 2009 di "Note Fiorite" vanterà, inoltre, la prestigiosa direzione artistica della Scuola D'Arte Floreale "Laboratorio Idee" del maestro Carmelo Antonuccio di Milazzo, che ha dichiarato: "Io dico finalmente grazie. La carenza del meridione è sempre stata di non dare un'immagine ai prodotti. Educare l'utenza alla spettacolarizzazione è fondamentale e noi cercheremo di farlo anche qui, servendoci della collaborazione di 25 maestri d'arte premiati in vari Paesi del mondo. Proporremo maestose e suggestive sculture e quinte vegetali a tema "Il Medioevo" per fare spettacolo della natura. Oggi - conclude Antonuccio - sono orgoglioso, da meridionale, di vedere che anche qui finalmente qualcosa si muove con questo proposito".

Questo evento, oltre a mirare alla valorizzazione del settore florovivaistico, sarà anche un'ottima operazione di marketing territoriale, con l'obiettivo di lavorare per l'internazionalizzazione del mercato. "Questa edizione di Note Fiorite - ha dichiarato Giuseppe Lamacchia, rappresentante dell'Istituto nazionale per il Commercio Estero - potrà godere della presenza di un operatore arabo, che già lo scorso Luglio, in merito di un progetto dell'Ice, aveva avuto modo di prendere visione dei nostri prodotti, giudicandoli di elevatissima qualità. La sua azienda, infatti, lo invierà all'evento per presiedere all'esposizione e concludere la trattativa di esportazione".

Anche quest'anno non mancheranno momenti dedicati alle problematiche economiche, che saranno affrontate in un convegno domenica 26 aprile, alle ore 10.30 nella Sala Federico II, sul tema "Realtà e prospettive del Florovivaismo". Sarà inserita nel convegno anche un'esperienza di internazionalizzazione e cooperazione attraverso la promozione del territorio: il progetto "Am.Io.We.L.S. Interreg IIIA Italia-Albania" che punta alla creazione di un network avente come riferimento geografico il sistema delle zone umide costiere dell'Adriatico Meridionale e dello Ionio.

Sempre nell'ottica del dialogo interculturale, Luigi de Luca, dell'Istituto di Culture Mediterranee della Provincia di Lecce, ha annunciato: "Quest'anno metteremo in risalto le "note fiorite" attraverso il concerto del gruppo internazionale GirodiBanda, con gruppo Opa Cupa, che si terrà in Via Sindaco Caracciolo c/o Piazza Roma, nell'ambito del Progetto "Salento Negramaro Culture Migranti" a cura della provincia di Lecce".

Per arricchire l'evento, visto anche il successo degli anni precedenti, si ripropone il pacchetto turistico "week-end Note Fiorite", itinerario storico artistico ed eno-gastronomico organizzato dal 24 al 26 aprile, con due pernottamenti in loco, a cura di Sasinae Viaggi.

In conclusione della conferenza stampa Cosimo Durante, sindaco di Leverano, assessore provinciale alle Politiche Agricole e candidato alle prossime europee, ha aggiunto: "Un'altra nota significativa per il Salento e per i Leveranensi è che nei giorni della manifestazione consegneremo idealmente alla città la prestigiosa torre di Federico II, dopo il restauro conservativo e il recupero funzionale, che, per l'occasione, sarà per la prima volta visitabile".

E, in una situazione di mobilitazione nazionale conseguente al devastante terremoto che ha colpito l'Abruzzo, era inevitabile pensare ad un modo per non dimenticare che c'è bisogno di aiuto: le locali Associazioni di Volontariato allestiranno, infatti, una via sul tema "Profumo di solidarietà" e organizzeranno un mercatino di piante e fiori, il cui ricavato sarà devoluto in beneficienza alle popolazioni colpite dal terremoto.


Si tratterà, dunque, di un'edizione rinnovata e ampliata, con un programma ricco di iniziative, mirata a finalizzare dal punto di vista artistico la manifestazione, perché "anche il fiore è un'opera d'arte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Note fiorite 2009": la natura fa spettacolo a Leverano

LeccePrima è in caricamento