Cronaca Via Regina Margherita

Emergenza incendi nel Salento, altre quattro auto incenerite nella notte

Gli episodi si sono verificati a Taviano, Racale, Maglie e Noha, la frazione di Galatina. Indagano i carabinieri

Foto di repertorio

TAVIANO – Ancora una notte di fuoco in quattro paesi del Salento. Tanti, infatti, gli incendi ai danni di autovetture scoppiati nelle ultime ore rispettivamente a Noha, Maglie, Taviano e Racale. Nel primo caso, intorno alle due e mezzo, ad andare a fuoco è stata la Ford Focus di un macellaio della frazione di Galatina. Il mezzo era parcheggiato in via Tito Lucrezio quando è stato avvolto dalle fiamme. Sul posto, oltre  ai pompieri del comando provinciale, anche i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Gallipoli. Militari e caschi rossi si sono messi sulle tracce di eventuali indizi sospetti ma, al momento, l’episodio è stato tacciato come accidentale.

Sorte analoga anche per una Renault Twingo, parcheggiata in via Portaluri, a Maglie. La vettura, intestata a un uomo incensurato del luogo, è andata in fumo intorno alle 4 del mattino, facendo accorrere i pompieri del distaccamento locale. Questi ultimi hanno domato il rogo, che ha risparmiato ben poco del veicolo, per poi procedere con un sopralluogo nei paraggi, alla ricerca di eventuali tracce riconducibili alla matrice dolosa. Anche in questo caso, però, gli inquirenti l’hanno ritenuta poco probabile. Ma non del tutto esclusa.

Le indagini, infatti, sono nelle mani degli uomini del Norm dell’Arma.  Altri due incendi, inoltre, si sono verificati anche nel basso Salento, a poche centinaia di metri di distanza: a Racale e Taviano. Nel primo, in via De Mura, è andata a fuoco la centralina di una terza auto.  E’ stato lo stesso proprietario, questa volta, a spegnere l’incendio di piccole dimensioni, divampato quasi contemporaneamente a quello di Noha. L’uomo si è rivolto al numero di pronto intervento per chiedere indicazioni su come comportarsi, una volta spento l’incendio.

Sospetto, invece, il quarto e ultimo fatto, verificatosi a Taviano, in via Regina Margherita. Intorno all’una e mezzo, infatti, il fuoco ha consumato la Renault Scenica, intestata a un impiegato del posto di 54 anni. Quest’ultimo, ai pompieri sopraggiunti per verificare che le fiamme fossero state domate correttamente, ha riferito di aver avuto dei problemi all’impianto elettrico.  La vettura, però, è totalmente distrutta, per un danno complessivo di svariate migliaia di euro. Le conseguenze arrecate dall’episodio, peraltro, sono persino visibili sui muri di un edificio di fronte. Pompieri e carabinieri della compagnia di Casarano, i quali indagano sia su Racale, che su Taviano, cercheranno ora di fare chiarezza sull’ennesimo incendio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza incendi nel Salento, altre quattro auto incenerite nella notte

LeccePrima è in caricamento