rotate-mobile
Cronaca Sannicola / Via Aradeo

Notte di incendi. Bruciata anche l'auto della moglie di un 37enne ai domiciliari per droga

A Sannicola i carabinieri indagano per un episodio avvenuto alle 4 del mattino. Acquisite le videocamere di di un condominio. In fiamme una Fiat Punto parcheggiata nel tratto finale della via per Aradeo. Altri episodi si sono registrati a Melpignano e a Surbo, dov'è stato danneggiato un furgone

LECCE – E’ stata un’altra notte di incendi nel Salento, con ben tre veicoli in fiamme e sirene di vigili del fuoco e carabinieri a tutto spiano. In un caso in particolare, però, l’attenzione degli investigatori è molto alta per via delle possibili implicazioni, qualora fosse dimostrato il dolo.

Al momento, che vi sia la mano di qualcuno dietro al rogo che ha danneggiato una Fiat Punto a Sannicola, è solo un sospetto, perché nell’immediatezza i vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli non hanno trovato quei classici elementi (bottiglie, taniche, residui, micce, e via dicendo) che chiariscano in maniera definitiva i contorni della vicenda.

I carabinieri della stazione locale e del Norm di Gallipoli, comandati dal tenente Ferdinando Angeletti, vogliono però vederci molto chiaro nella faccenda perché l’auto è di proprietà della moglie di un uomo di 37 anni che al momento si trova ai domiciliari. Si tratta di Giuliano Giorgino, arrestato a metà novembre dello scorso anno proprio dai militari del Nucleo operativo e radiomobile perché trovato in possesso di circa 70 grammi di cocaina pura, per un valore stimato in 15mila euro.

Giorgino fu seguito per diverso tempo dai militari, che sospettavano di un suo coinvolgimento in affari di droga e il ritrovamento della sostanza, dopo una serie di perquisizioni, sembrò confermare le loro ipotesi. Posto ai domiciliari, dell’uomo si torna dunque a parlare oggi, a causa di quest’incendio divampato alle 4 del mattino.

Il veicolo era parcheggiato nei pressi dell’abitazione, lungo via Aradeo. E i carabinieri, che non vogliono lasciare nulla d'intentato, hanno acquisito i filmati di alcune videocamere private, cioè di un condominio, nella speranza che possano contenere qualche elemento utile a chiarire i fatti.

IMG_1628-2E’ invece dovuto a un cortocircuito l’incendio divampato la notte scorsa nel centro abitato di Melpignano, dove ha preso fuoco un’utilitaria. Sul posto sono intervenuti i pompieri del distaccamento di Maglie. I danni sono lievi. Del caso si sono interessati anche i carabinieri, ai quali l’uomo ha spiegato di aver già portato l’auto presso un elettrauto, un paio di giorni prima, proprio per alcuni problemi.

Di qualche interesse investigativo anche quanto avvenuto,  infine, a Surbo, dove i militari della stazione locale e del Norm di Lecce, comandati dal tenente Rolando Russo, stanno approfondendo un’altra vicenda.

In via Antonio Gramsci, infatti, è andato a fuoco un furgone Daily Iveco. Il mezzo è intestato al figlio di Oliviero Bruno, coinvolto nelle faide della Scu che, nei primi anni del Duemila fu coinvolto in un agguato, teso da alcuni clan della malavita locale, dal quale riuscì a sfuggire. In quell'occasione restò ferita una bambina.

In questo caso, per spegnere le fiamme, sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale di Lecce.

L'incendio ha provocato anche l'annerimento del muro di cinta di una villetta accanto alla quale era stato posteggiato il mezzo. Una palma ne ha fatto le spese andando carbonizzata. Il mezzo è di un giardiniere 33enne già noto alle forze dell'ordine. L'aveva parcheggiato la sera precedente in quella che è una traversa rispetto alla sua abitazione. Le cause al momento sono sconosciute, ma anche in questo caso i carabinieri stanno cercando di andare a fondo nella questione.   

Da considerare – anche se non vi deve essere necessariamente un collegamento diretto – che nel comune a pochi chilometri da Lecce già nei giorni scorsi erano avvenuti altri incendi di veicoli, nello specifico quelli di padre e figlio, sebbene nei pressi di via Appia Antica, una zona diametralmente opposta della cittadina. Tutti episodi, in ogni caso, che destano una certa inquietudine e aprono inevitabili interrogativi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di incendi. Bruciata anche l'auto della moglie di un 37enne ai domiciliari per droga

LeccePrima è in caricamento