Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Emergenza fuoco nel Salento: bruciano sei veicoli nel corso di una sola notte

Danni per diverse decine di migliaia di euro a seguito dei roghi divampati nelle scorse ore. Notte di continui interventi per i vigili del fuoco del comando provinciale e per i carabinieri: si indaga sulla natura dei vari episodi

LECCE – Nessuno ha creduto alla tregua apparente di un paio di giorni: l'incubo degli incendi è infatti tornato. Cinque gli interventi dei vigili del fuoco su altrettanti luoghi teatro del solito fenomeno salentino: i roghi di autovetture e veicoli. È stata infatti una notte di fuoco quella appena trascorsa in provincia dove sono stati registrati episodi  a Calimera, Salice Salentino, Presicce, Racale e Alliste. I danni complessivi, sebbene non ancora del tutto quantificati, si aggirerebbero attorno ai 150mila euro.

Il primo fatto di cronaca è stato registrato nel comune grico una ventina di minuti dopo la mezzanotte. Ad andare in fumo la vecchia auto intestata a un 38enne calimerese, priva di assicurazione e parcheggiata davanti a un negozio dismesso. Le fiamme hanno colpito la vetrata, mandandola in frantumi, ma è tuttora sconosciuta l’origine dell’accaduto: indagano i carabinieri, che hanno affiancato i pompieri al momento del consueto.

Pochi minuti dopo le 2, inoltre, i militari dell’Arma sono invece intervenuti a Salice Salentino, in via XX Settembre. Malviventi hanno preso di mira i veicoli di un meccanico del luogo, un 52enne vittima di altri episodi simili anche in un paio di altre occasioni, dando fuoco sia a una vettura, sia a una moto: nessuno dei due mezzi è coperto da polizza assicurativa. Gli uomini dell’Arma, al termine delle operazioni del personale del 115, hanno rilevato le videocamere di sorveglianza installate nei pressi dell’officina. Ora, tramite quei filmati, si spera di fare chiarezza su quanto accaduto, ma tanti i sospetti sulla natura dolosa.

Su un terzo rogo, divampato alla periferia di Presicce, i pompieri non hanno rinvenuto nulla di significativo e riconducibile al gesto da parte di qualcuno, ma nessuna pista resta al momento esclusa. È divampato in via Serra Loreto, in campagna, colpendo una Mercedes Glc250  intestata a una società operante nel commercio di ortofrutta, il cui proprietario è un 52enne del luogo. L'uomo è stato ascoltato dagli inquirenti per ottenere eventuali informazioni sui recenti contatti o eventuali dissidi con qualcuno che potrebbe aver covato livore e risentimento.

Gli altri due episodi sono stati inoltre registrati sempre nel basso Salento, a pochi chilometri uno dall’altro. Il primo a Racale, dove in via Mazzini qualcuno ha cercato di dare fuoco alla Renault Megane intestata a un 31enne del luogo. Il rogo è stato notato dallo stesso proprietario, poco prima della mezzanotte: ha scorto la fiammata all’altezza di una delle ruote e l’ha domata autonomamente. Nessun danno, a parte qualche lieve conseguenza sullo pneumatico. L’attività investigativa è ora nelle mani dei carabinieri della compagnia casaranese.

Questi ultimi hanno anche rilevato il quinto, ultimo avvertimento col fuoco, lanciato nella vicina Alliste. Ignoti hanno appiccato l’incendio ai danni di una Opel (in foto), intestata a un avvocato, ma in uso al figlio domiciliato ad Alliste: la vettura si trovava parcheggiata in via Felice Cavallotti. I pompieri, al termine delle operazioni di spegnimento e messa in sicurezza dell’area, si sono riservati di valutare l’origine dell’accaduto. L’attività è tuttora in corso e in mattinata saranno estrapolati i filmati dalle videocamere installate nell’isolato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza fuoco nel Salento: bruciano sei veicoli nel corso di una sola notte

LeccePrima è in caricamento