menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vigili del fuoco e carabinieri a Monteroni di Lecce.

Vigili del fuoco e carabinieri a Monteroni di Lecce.

Notte di fuoco: distrutte quattro auto e danni a negozi. Immortalato un uomo

Tre incendi, tutti con ogni probabilità di natura dolosa, a Monteroni di Lecce, Martano e Corigliano d’Otranto. Nel primo caso indagini su un individuo

LECCE – La "fase 3" del solito, misterioso fenomeno salentino: quello dei roghi notturni. Notte di fuoco nel Salento: tre gli incendi divampati nelle ultime ore tra Monteroni di Lecce, Martano e Corigliano d’Otranto. Nel primo episodio, intorno alle 3 e nel comune dell’hinterland leccese, le fiamme sono partite in via San Francesco. Hanno colpito una Ford Focus parcheggiata in strada, finendo per lambire anche i locali di due attività commerciali: sia un’ottica del posto, sia una rivendita di preziosi e argenteria. Il titolare del veicolo incendiato è anche il gestore di uno dei due esercizi.

Sul posto, allertati dalle guardie giurate di un istituto di sicurezza, i vigili del fuoco del comando provinciale, sopraggiunti assieme ai carabinieri della compagnia leccese. I danni arrecati dal rogo sono visibili ancc3bd5e16-beeb-419a-8d3f-48ae0be76b3e-3he sulle pareti delle attività, rimaste annerite: sono stati inoltre colpiti persino i piani alti dell’edificio, a causa delle forti raffiche di vento che ha sospinto il fuoco. Le stesse insegne sono state deformate dal calore, aggiungendo ulteriori danni. Conseguenze evidenti anche sul basolato, sul marciapiede e persino sulle lastre in marmo dell’immobile. La vettura, intestata a un uomo del luogo, sarebbe oramai inutilizzabile: si parla di un danno complessivo di svariate decine di migliaia di euro.

Le indagini, eseguite immediatamente dopo il sopralluogo, sono già concentrate sulla presenza di un individuo, che sarebbe stato immortalato dal sistema di videosorveglianza della zona. La sequenza dei fotogrammi mostra infatti un uomo che, avvicinatosi al veicolo, lascia cadere qualcosa sull’asfalto. Pochi secondi e divampa l’incendio.

Ma non è tutto.  Circa tre quarti d’ora dopo, a Martano, le fiamme hanno invece colpito la vettura intestata a una donna e parcheggiata in via Piave. Il fuoco, domato dai “caschi rossi” leccesi, ha interessato anche un secondo mezzo parcheggiato accanto. Sul luogo dell’accaduto, per domare il rogo e accertare le cause dell’accaduto, anche i carabinieri della stazione locale. L’origine del fuoco, nonostante il sopralluogo effettuato dalle forze dell'ordine negli istanti successivi all’episodio, è tuttora in fase di ricostruzione, a causa dell'assenza di elementi rilevanti.

A Corigliano d’Otranto, infine, un terzo fatto analogo. In questo caso, la natura dolosa sembra essersi fatta strada nel corso delle ore. Un incendio ha danneggiato gravemente la Seat Leon di una 35enne del luogo, che si trovava parcheggiata in via Giovanni Pascoli. L’intervento dei pompieri del distaccamento di Maglie ha cercato di contenere le conseguenze, ma l’auto è praticamente fuori uso. L’attività investigativa è ora nelle mani degli agenti di polizia del commissariato di Galatina: i poliziotti hanno rinvneuto delle tracce di liquido infiammabile utilizzato per dare alle fiamme il veicolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento