Cronaca Via Marco Polo

Notte rovente: un'auto distrutta e un'altra danneggiata da incendi

E' sicuramente accidentale l'episodio avvenuto a Nardò, dove è stata colpita una Santa Fe, mentre non sono chiare le cause di un altro rogo, a Torre Suda, che ha riguardato una Modus

LECCE – Due incendi sono avvenuti a tarda ora in provincia di Lecce, quasi contemporaneamente, ma in punti distinti. In un caso, la chiamata ai vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli è partita alle 23,43. Il fatto, avvenuto alla periferia di Nardò, è sicuramente accidentale, come evidenziato anche dalle testimonianze.

L’auto, una Hyunday Santa Fe vecchio modello, infatti, era stata parcheggiata poco prima in via Nicola Romano dalla figlia dei proprietari. E’ stata la stessa ragazza, però ad accorgersi che qualcosa non andava, vedendo del fumo uscire dal vano motore. E, nel giro di pochi istanti, s’è alzata una fiammata. Una storia che ricorda, a grandi linee, quanto avvenuto ieri sera nel centro di Lecce, quando un padre e i suoi due figli, di 7 e 9 anni, sono riusciti a uscire dal veicolo, una Ford Focus, pochi momenti prima che le fiamme l’avvolgessero.

Nel caso di Nardò, il padre ha tentato anche di spegnere il rogo, appena divampato, usando un estintore che custodiva in un’altra autovettura. Le fiamme hanno parzialmente danneggiato il veicolo, rimasto sostanzialmente integro nell’abitacolo.

IMG_20170207_113417-2Sul posto sono giunti anche i carabinieri della stazione locale e gli agenti di polizia del commissariato. A questi ultimi sono state delegate le indagini. Nella mattinata, sul posto si sono recati anche gli specialisti della scientifica, che però non hanno rilevato i classici segni di dolo.

Non c’erano resti di liquido infiammabile eventualmente cosparso, né altri elementi. Ma, appunto, così come s’è svolta la vicenda e per le testimonianze rese, è chiaro l’evento accidentale. 

Su un altro caso, che risale sempre verso mezzanotte circa, stanno invece indagando i carabinieri dipendenti dalla compagnia di Casarano. L’episodio è avvenuto a Torre Suda, marina di Racale. Ad andare a fuoco è stata una Renault Modus, di proprietà di un commerciante 34enne del posto, noto alle forze dell’ordine.

Il veicolo, a quanto pare, era fermo da diverso tempo, in via Marco Polo, a causa di problemi meccanici. Le fiamme sono state spente dai vigili del fuoco, ma il mezzo è andato completamente distrutto. Difficile stabilire le cause certe del rogo. E, il fatto che possa essere doloso, resta per ora solo un sospetto non avvalorato da alcun elemento tangibile.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte rovente: un'auto distrutta e un'altra danneggiata da incendi

LeccePrima è in caricamento