Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Mascarimirì, Alla Bua, Officina Zoè: la “Notte a San Rocco” promette scintille

L'ospite speciale dell'evento in programma giovedì 23 agosto a Torrepaduli è il percussionista napoletano Tullio De Piscopo. Nel corso della serata anche un workshop di pizzica e tamburello, un convegno ed una degustazione

 

LECCE - E' stata presentata questa mattina a Palazzo Adorno "Notte a San Rocco", l'evento organizzato dalla Fondazione di San Rocco, in programma giovedì 23 – a partire dalle 21 - a Torrepaduli, frazione del comune di Ruffano.

La manifestazione, che richiama migliaia di persone da tutto il Salento ma anche da fuori provincia, è  organizzata con il contributo della Provincia di Lecce e del Comune di Ruffano; sotto l’Alto Patrocinio di Presidenza del Consiglio dei Ministri, ministero dell’Interno; e con il patrocinio di Regione Puglia, Università del Salento, Puglia Promozione, Camera di Commercio di Lecce, Confindustria Lecce, Istituto di Culture Mediterranee, Associazione Integra Onlus, Osservatorio Urbanistico Teknè e Cenacolo dei Sommi estimatori e massimi degustatori del Vino Rosato.

Di primo livello l’offerta musicale. Sul palco saliranno i Mascarimirì, i Tamburellisti di Torrepaduli, Officina Zoè, AllaBua, Compagnia di Danza Scherma salentina. Ospite speciale, Tullio De Piscopo. Ma non saranno solo la tradizione musicale e la suggestione della danza-scherma le protagoniste della lunga serata: previsto anche un workshop di pizzica e tamburello a cura di Serena D’Amato e Rocco Luca, il convegno “la cultura al tempo della crisi” e la degustazione enogastronomica “i piatti tipici della notte di San Rocco”.

L’evento è stato presentato alla stampa dallo stato maggiore della Provincia di Lecce: a Palazzo Adorno c’erano il presidente della giunta, Antonio Gabellone, la sua vice, Simona Manca, che ha anche la delega alla Cultura e l’assessore Pasquale Gaeatani, che è anche presidente della Fondazione. Hanno partecipato anche Francesco Tornesello, presidente del comitato scientifico ed Ernesto Malorgio, presidente del Cenacolo dei sommi estimatori e Massimi degustatori del vino rosato.

Nell’occasione sarà presentato il libro di Pierpaolo De Giorgi “La rinascita della pizzica”, edito da Congedo Editore per la collana Fns – Fondazione Notte di San Rocco. Durante la conferenza, è intervenuto Ermanno Inguscio, del comitato scientifico della Fondazione Notte di San Rocco- Pizzica, Tamburello, Scherma in Ronde -, reduce dal convegno internazionale di Montpellier, dove ha relazionato, tra l’altro, sulle attività della Fondazione in ordine alle iniziative culturali e di promozione del territorio svolte a Torrepaduli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mascarimirì, Alla Bua, Officina Zoè: la “Notte a San Rocco” promette scintille

LeccePrima è in caricamento