menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pompe erogatrici recise, misterioso danneggiamento in un'area di servizio

È successo nella stazione Menga Petroli di Novoli, in via Sacco e Vanzetti. Necessario l'intervento dei vigili del fuoco

NOVOLI – Brutta scoperta, nel cuore della notte, in un’area di servizio di Novoli. Qualcuno, infatti, s’è divertito (si fa per dire) a recidere le pompe erogatrici del carburante. Un danno notevole per una modalità piuttosto inusuale di colpire un’attività. Inusuale e molto pericoloso.

Basti pensare alle potenziali conseguenze, qualora si fosse innescata una fiammata. Ma cosa ci può essere dietro? Troppo sofisticato e mirato, per prenderlo come atto di puro vandalismo. Saranno le indagini dei carabinieri della stazione novolese e del Nucleo operativo radiomobile di Campi Salentina a far luce sull’episodio.

Il fatto si è consumato, come quasi sempre in questi casi, in quella fascia oraria in cui più basso in assoluto è l’afflusso di veicoli in strada, fra le 3 e le 4 di notte. Non è ancora chiaro in quanti abbiano agito, ma, di certo, a un certo punto, nell’area di servizio presa di mira, la Menga Petroli di via Sacco e Vanzetti, non lontano dall’area alla periferia del paese dove ogni anno si erige e si accende la Focara ormai nota nel mondo, ignoti hanno fatto irruzione intenzionati a tagliare gli erogatori, per poi fuggire.

Sul posto è stato necessario, per ovvie ragioni di sicurezza, anche l’intervento dei vigili del fuoco, giunti dal distaccamento di Veglie. Mentre i militari hanno avviato le indagini, ascoltando la commerciante che gestisce l’area, una donna di 39 anni della vicina Salice Salentino, e acquisito i sistemi di videosorveglianza. Il movente è sconosciuto, così come gli autori del danneggiamento, anche se la donna avrebbe escluso minacce e richieste estorsive.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento