Due nuovi crolli in via Brancaccio: ora subito la messa in sicurezza

Dopo il cedimento della tarda serata di ieri, altri due episodi: l'ultimo, poco dopo le 13, ha riversato sulla strada altri grandi pezzi di muro del vano posto sul terrazzo di un edificio di un piano

Le macerie dopo il terzo cedimento.

LECCE - Due nuove crolli si sono verificati in via Brancaccio, al civico 45, interessato già ieri sera da un primo, determinante, cedimento in un vano posto sul terrazzo di un edificio di un piano. Una effetto domino ha legato gli eventi. Prima il "collasso" di un solaio, poco dopo le 23 di lunedì, poi stamattina è venuto giù un pezzo del muro rimasto inclinato sul lato più corto e, infine - erano da poco scoccate le 13 - un terzo crollo che riversato sulla strada sottostante altri blocchi, travi e detriti.

Tutta la zona, comunque, era già stata isolata e una squadra di vigili del fuoco, col supporto della polizia locale, si trovava sul posto sin dal mattino, quando la segnalazione del secondo cedimento aveva determinato l'intervento dei pompieri. Presente anche il nucleo di vigilanza edilizia del Comune, che già dopo il secondo episodio aveva notificato ai proprietari l'ordinanza del sindaco di messa in sicurezza e di verifica strutturale dell'abitazione (disabitata da tempo) e effettuato i sopralluoghi per adottare le decisioni conseguenti. Una ditta incaricata deve subito provvedere a disinnescare ogni ulteriore, potenziale rischio: al momento ci sono ancora conci pericolanti.

Intanto, nel corso della notte, erano state rimosse le due auto danneggiate dal primo crollo e spostate tutte le altre nella zona ricadente nella proiezione del prospetto. Il cedimento originario, questa è una delle ipotesi, potrebbe essere stato innescato da un accumulo straordinario di acqua dopo il violento acquazzone di sabato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde il controllo della moto e si schianta vicino casa: muore 35enne

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

Torna su
LeccePrima è in caricamento