Cronaca Acquarica del Capo

Nuovi incendi di notte: auto ed un circolo ricreativo

Misterioso attentato incendiario nella notte ad Acquarica del Capo. Nelle mire degli ignoti attentatori è finito un circolo ricreativo culturale. Usato liquido infiammabile. A Nardò a fuoco una Smart

vigili-del-fuoco-10

Misterioso attentato incendiario nella notte ad Acquarica del Capo, scoperto solo in mattinata dagli agenti del commissariato di Taurisano. Nelle mire degli ignoti attentatori è finito un circolo ricreativo culturale denominato "Europa 2001" in via Matteotti, nel cuore del paese sud salentino. Davanti alla porta d'ingresso era stato posizionato un barattolo di vernice pieno di liquido infiammabile completamente bruciato e che ha annerito la serranda di accesso, con danni per circa 500 euro. Il titolare Franco Turi ascoltato dagli inquirenti, non ha saputo fornire particolari spunti sul misterioso raid incendiario.


Altro rogo nella tarda serata di ieri a Nardò. Le fiamme hanno distrutto quasi per intero una Smart di proprietà di un 23enne, nella vita di tutti i giorni operaio. L'auto era parcheggiata in via Ardigò, immatricolata nel 2006. L'incendio è stato fortunatamente circoscritto dai vigili del fuoco di Gallipoli che hanno così scongiurato che le fiamme intaccassero i muri delle abitazioni adiacenti. All'origine della combustione potrebbe esserci un corto circuito, anche se gli agenti del commissariato di Nardò non escludono anche una natura dolosa. Sul posto, i vigili del fuoco non hanno recuperato nessun residuo di bottiglie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi incendi di notte: auto ed un circolo ricreativo

LeccePrima è in caricamento