Cronaca

Nuovo provvedimento giudiziario: sequestrati bar e ristorante del Piccolo Lido

Nuovo capitolo nella lunga e complessa vicenda giudiziaria legata alla struttura che sorge in località Torre San Giovanni alla Pedata nella zona del quartiere del Lido San Giovanni

LECCE – Nuovo capitolo nella lunga e complessa (e per certi versi controversa) vicenda giudiziaria legata a una struttura che sorge in località Torre San Giovanni alla Pedata nella zona del quartiere del Lido San Giovanni. I militari della Capitaneria di porto di Gallipoli e del Nucleo antisofisticazioni e sanità di Lecce hanno eseguito il sequestro preventivo, emesso dalla Procura di Lecce, delle attività di bar, ristorante e centro distribuzione mitili del Piccolo Lido gestito dalla società Mr.Poldo. La magistratura ha disposto la revoca della facoltà d’uso precedentemente concessa e l’apposizione dei sigilli in tutta l’area interessata. Vi sono alcuni nomi iscritti nel registro degli indagati.

A luglio scorso le strutture erano state già sequestrate ipotizzando “un’occupazione arbitraria di uno spazio del demanio marittimo, con impedimento dell’uso pubblico dello stesso, tenuto conto della sopraggiunta scadenza del titolo abilitativo”. Il sequestro era durato poco più di 24 ore. I legali della Mr.Poldo, gli avvocati Corrado Morrone e Francesco Colucci, avevano evidenziato “l’invalidità del provvedimento di sequestro già in fase di revoca da parte delle autorità competenti”, dimostrando che era “fondato su vecchi presupposti e dunque non valido”.

E’ in atto da qualche tempo, inoltre, un contenzioso tra il concessionario dell’area demaniale e gli attuali gestori dei locali, approdata dinanzi ai giudici amministrativi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo provvedimento giudiziario: sequestrati bar e ristorante del Piccolo Lido

LeccePrima è in caricamento