menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La questura di Lecce.

La questura di Lecce.

Cambio di guardia nella Polizia: da Potenza il nuovo vicario del questore

Il primo dirigente Salvatore Barilaro subentra a Nicola Cosimo Damiano Miriello, che assume un altro incarico presso la questura di Catanzaro

LECCE – A Lecce arriva il nuovo vicario del questore. Il primo dirigente Salvatore Barilaro subentra a Nicola Cosimo Damiano Miriello, che assume un altro incarico presso la questura di Catanzaro. Barilaro, dagli uffici di Potenza da giugno del 2019 si insedia oggi in viale Otranto.  Calabrese, 53enne e laureato in Giurisprudenza,  il nuovo vicario fa il suo ingresso nella Polizia di Stato nel 1990, viene assegnato alla questura di Catanzaro, all’Ufficio Misure di prevenzione della Divisione anticrimine.

In quella sede, negli anni successivi, ricopre prima l’incarico di vice dirigente della Mobile, poi di dirigente della Digos e infine di capo di Gabinetto. Trasferito a Bari, riveste le funzioni di responsabile della segreteria del questore e in seguito quelle di dirigente dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico. Nel 2002 è assegnato alla Questura di Napoli quale capo della segreteria tecnica del questore, collaborando a tutti i progetti di più ampio respiro connessi alla sicurezza pubblica.

 I successivi incarichi di capo di Gabinetto a Crotone e di dirigente del commissariato di Lamezia Terme, precedono la promozione a primo dirigente della Polizia di Stato, conseguita il primo gennaio 2010. Dirige quindi la Scuola allievi agenti di Vibo Valentia e nel febbraio del 2013 viene trasferito a Roma dove è responsabile della seconda Divisione del Primo reparto della Dia a Roma, dove si occupa delle attività di indagini preventive sui fenomeni criminali ‘Ndrangheta, Camorra, mafie pugliesi e lucane, mafie straniere ed allogene. Negli anni successivi lavora alla Commissione per le ricompense per l’Italia meridionale. Nicola Cosimo Damiano Miriello invece lascia la questura di Lecce per quella di Catanzaro, dove svolgerà altri incarichi, dopo aver collaborato con i questori pro tempore a Lecce durante il periodo della realizzazione del punto di approdo in Italia del gasdotto Tap presso il sito di San Basilio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento