Oche e anatre sul lungomare di Porto Cesareo: trasportate in masseria

Intervento delle guardie zoofile in via Albano su disposizione dell'amministrazione comunale. Trasferite con l'ambulanza veterinaria

PORTO CESAREO – Quattro anatre mute e quattro oche del Campidoglio sono state trasportate dallo specchio d’acqua antistante via Albano, a Porto Cesareo, presso Masseria Grande (che si trova vicino la pista di collaudo) grazie all’intervento del nucleo di guardie zoofile di Aeop di Nardò, insieme a carabinieri e agenti di polizia locale.

L’amministrazione comunale, interessata dalla Lega Italiana per la protezione degli uccelli, ha disposto lo spostamento, una volta interpellato il Servizio veterinario della Asl di Lecce. Il recupero di questi esemplari, se di natura domestica, può essere fatto solo da personale abilitato mentre quelli di origine selvatica non possono essere toccati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E non è la prima volta che si rende necessario un intervento, perché anche in passato, da ultimo questa estate, oche e anatre si erano insediate sulla Riviera di Levante, suscitando la curiosità di turisti e residenti ma anche qualche preoccupazione di carattere igienico-sanitario. Gli otto semplari sono stati trasportati sabato scorso con l’ambulanza veterinaria e ora si trovano in un ampio terreno, separati dagli altri animali presenti nella masseria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento