Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

L'odissea per andare a scuola. Tra treni soppressi e bus ancora fermi

Anche oggi, come nei giorni scorsi, gravi disagi per gli studenti e per i lavoratori. Da domani tornano i servizi scolastici di Stp

Due vecchi convogli, questa mattina.

LECCE - Andare a scuola o al lavoro può essere un bel problema, nel Salento, se non si hanno mezzi proprio o genitori in condizioni di accompagnare i figli.  

Non è certo una scoperta recente, ma l'inizio delle lezioni ha portato con sé una situazione per certi versi più critica degli anni scorsi perché il ritiro di alcuni convogli da parte delle Ferrovie Sud Est per urgenti verifiche di manutenzione imposte dal ministero ha ridotto il parco macchine mentre i servizi automobilistici di Stp partiranno da domani, giornata in cui Fse prevede 18 soppressioni, oltre a modifiche e ritardi. 

(Scarica il programma relativo alla circolazione dei treni Fse del 15settembre)

Intanto ci si arrangia in condizioni di gave disagio: ragazzi stipati sui treni vetusti, molti lasciati in banchina per sovraffollamento, attese infinite. L'assorbimento di Fse in Ferrovie dello Stato dovrebbe portare all'innalzamento della qualità dei servizi, ma fino ad oggi è buio pesto. E se per il futuro si immagina una rete di trasporto leggera e veloce, come una metropolitana di superficie, il presente racconta di una situazione imbarazzante per un paese che si vuol considerare civile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'odissea per andare a scuola. Tra treni soppressi e bus ancora fermi

LeccePrima è in caricamento