rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Affissi da un'altra parrocchia

“Oggi benedizione delle case”, strani annunci nella zona di Fulgenzio. I frati allertano i cittadini

Cartelli e volantini negli androni di alcuni palazzi nella zona di via Imperatore Adriano e nelle vie adiacenti alla parrocchia annunciavano il passaggio del parroco per il pomeriggio di oggi. In un post i rettori del Santuario hanno chiarito che l’iniziativa non era autorizzata. All'origine un disguido

LECCE – Cartelli affissi in alcuni androni dei palazzi e volantini “misteriosi” che annunciano il passaggio del parroco per la “benedizione delle case” nella zona tra via Imperatore Adriano e le zone limitrofe alla parrocchia di Sant’Antonio a Fulgenzio. Il tutto è apparso alquanto strano, o quanto meno si trattava di una iniziativa non ufficiale e non autorizzata dai frati del santuario.

A mettere in guardia e a diffidare dagli avvisi in questione sono stati proprio i frati reggenti della parrocchia, Frate Sebastiano, Frate Antonio e Frate Oscar che venuti a conoscenza della “strana” comunicazione (che indicava proprio nel pomeriggio di oggi, dalle 16 alle 19, il passaggio per la benedizione) hanno smentito la circostanza attraverso un post pubblico sulla pagina social di “Fulgenzio Lecce”. E sulla vicenda dai contorni inizialmente poco chiari, è partita anche una segnalazione alle forze dell’ordine.

Proprio gli accertamenti delle forze di polizia in casa di alcuni residenti, in serata, hanno chiarito che con molta probabilità all'origine di tutta la vicenda c'è stata una sorta di disguido territoriale e di comunicazione da parte di un'altra parrocchia cittadina che in effetti ha avviato, con un prete e un accompagnatore, un giro per la benedizione delle case. Solo che gli annunci sono finiti per essere distribuiti anche in alcune zone di competenza della parrocchia di Fulgenzio. Una sorta di sconfinamento involontario.          

“Si comunica che non è stata autorizzata alcuna benedizione delle case nel territorio parrocchiale di Fulgenzio” scrivono nel loro post i frati di Fulgenzio, “si è venuti a conoscenza della distribuzione di biglietti che promuovono tale iniziativa non autorizzata. Si ricorda a tutti i fedeli che desiderassero ricevere la benedizione della propria abitazione, che è necessario rivolgersi direttamente al parroco o ai vicari parrocchiali, recandosi personalmente in parrocchia per concordare un appuntamento adeguato. Si invitano dunque coloro che fossero interessati a ricevere la benedizione a contattare direttamente la parrocchia e a seguire le modalità stabilite per garantire un'adeguata celebrazione. Grazie per la collaborazione”.

Dunque come dispone l’ordine dei frati minori della parrocchia di Sant’Antonio a Fulgenzio la procedura relativa alla benedizione delle abitazioni e delle famiglie non corrisponde alle modalità annunciate dai biglietti stampati e affissi nei palazzi, per altro privi di intestazione e firma, o di alcun segno distintivo ufficiale.

In realtà, comunque, pur non essendo dei volantini fatti affiggere ed autorizzati dai frati di Fulgenzio, si è poi constato che alla base non c'era nessuna manovra occulta o fraudolenta ai danni degli ignari cittadini.          

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Oggi benedizione delle case”, strani annunci nella zona di Fulgenzio. I frati allertano i cittadini

LeccePrima è in caricamento