menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Oltre un chilo di eroina, quasi mezzo di cocaina, tre pistole, la sentenza: 4 anni e 10 mesi

In mattinata, il 35enne di Cavallino Alessandro Ciminna ha patteggiato la pena per la vicenda che lo scorso 25 giugno gli costò l’ingresso nel carcere di Borgo San Nicola

MONTERONI - Ha chiuso il suo conto con la giustizia, patteggiando 4 anni e 10 mesi di reclusione, più il pagamento di una multa di 15mila euro, Alessandro Ciminna, il 35enne di Cavallino (nella foto) arrestato il 25 giugno scorso per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente e detenzione illegale di armi da sparo alterate. ciminna-alessandro-2-2-2

La sentenza è stata emessa in mattinata dal giudice Laura Liguori chiamata a pronunciarsi sulla richiesta di “concordare la pena” formulata  dall’imputato attraverso gli avvocati difensori Stefano Pati e Laura Minosi.

Ad arrestare Ciminna furono i carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Lecce, al termine della perquisizione domiciliare, a Monteroni di Lecce, durante la quale furono trovati un chilo e duecento grammi di eroina, 95 di marijuana, 457 di cocaina. Non solo. I militari trovarono anche tre pistole e munizionamenti. In particolare: una Zastava calibro 7,62 priva di matricola e munita di sette cartucce, una calibro 6.35, con matricola abrasa, con otto cartucce, e una Fn calibro 6.35 non censita, con nove cartucce, e13 proiettili calibro 12.

Droga e armi furono sequestrati con la somma di 7mila e 80 euro in denaro contante, due bilancini di precisione e materiale idoneo al confezionamento dello stupefacente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento