Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Omicida in fuga dopo un permesso premio, il fidanzato si presenta dai carabinieri a Roma

E' terminata in serata, in una caserma dei carabinieri nel quartiere Eur di Roma, la fuga Lorenzo Trazza, 26enne di Muro Leccese, compagno di Rosa Della Corte, la ragazza di 29 anni di Casandrino evasa dal carcere a Lecce. Del 29enne si erano perse le tracce il 22 agosto

LECCE – E’ terminata in serata, in una caserma dei carabinieri nel quartiere Eur di Roma, la fuga Lorenzo Trazza, 26enne di Muro Leccese , compagno di Rosa Della Corte, la ragazza di 29 anni di Casandrino evasa dal carcere a Lecce, dove sta scontando una condanna a 18 anni per l’omicidio del fidanzato (il militare Salvatore Pollasto, assassinato il 4 aprile del 2003). La donna doveva rientrare in carcere lo scorso 22 agosto, ma da allora si sono perse le sue tracce.

Trazza si è presentato, da solo, in caserma. Già nel corso della serata, con ogni probabilità, è stato sentito dai militari in merito alla sua fuga con la 29enne ricercata, e dei suoi spostamenti negli ultimi dieci giorni. Il 26enne aveva accompagnato la fidanzata in Campania dai suoi famigliari, per fare ritorno a casa il 22 agosto. Dopo l’ultima telefonata a casa, però, nessuna notizia. Il suo cellulare da allora risultava spento.

Una storia d’amore la loro iniziata proprio a Lecce. I due si sono conosciuti in carcere dove lui andava a trovare la sorella, compagna di cella di Della Corte. I nomi dei due fuggitivi sono stati iscritti nel registro degli indagati rispettivamente per evasione e favoreggiamento. L’inchiesta, coordinata dal sostituto procuratore Stefania Mininni, dovrà fare luce su questa misteriosa fuga. Le ricerche di Rosa Della Corte proseguono su tutto il territorio e nei suoi confronti potrebbe essere emesso un mandato di cattura europeo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicida in fuga dopo un permesso premio, il fidanzato si presenta dai carabinieri a Roma

LeccePrima è in caricamento