Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Omicidio del vigilante: i fratelli Tondo in carcere dopo la condanna definitiva

Il 38enne e il parente 31 enne, entrambi di Torchiarolo, sono stati reclusi nell’istituto penitenziario di Brindisi. Sono stati accusati di omicidio aggravato per l’episodio del 2005

Il carcere di Brindisi (BrindisiReport)

TORCHIAROLO – Due fratelli finiscono in carcere per l’omicidio del vigilante di Squinzano, Alessandro Miglietta, a seguito della condanna definitiva. Fernando e Fabio Tondo, rispettivamente di 38 e 31 anni, entrambi di Torchiarolo sono destinatari di un ordine di esecuzione di carcerazione, emesso dalla Procura presso la Corte di Appello di Taranto.TONDO Fabio-2

I due dovranno scontare rispettivamente le pene detentive residue della reclusione di 17 anni, 11 mesi e 29 giorni il primo e di 10 anni, 11 mesi e 29 giorni il secondo: sono stati ritenuti colpevoli di omicidio aggravato in concorso, ai danni della guardia giurata salentina, assassinata all'esterno dell'abitazione dei suoi genitori nella cittadina in provincia di Lecce, il 17 novembre 2005.

Quel tragico giorno, i due raggiunsero Squinzano, nei pressi dell'abitazione dei gentori del vigilante, per un regolamento di conti legato a una violenta lite avvenuta in precedenza. Lo colpirono al capo, utilizzando un bastone lungo 50 centimetri. Secondo la ricostruzione che fu effettuata dagli investigatori, Miglietta impungò la pistola d'ordinanza e ne nacque una colluttazione: Fernando Tondo fu colpito a una spalla ma il fratello, dopo aver disarmato la guardia giurata, la ferì a morte colpendola al torace.

TONDO Fernando-2La coppia di fratelli è stata raggiunta dai carabinieri della stazione di Torchiarolo e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, trasferita presso il carcere di Brindisi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio del vigilante: i fratelli Tondo in carcere dopo la condanna definitiva

LeccePrima è in caricamento