Operaio morto durante la potatura degli alberi, scatta l’inchiesta. C’è un indagato

E’ stato iscritto il noleggiatore del mezzo dal quale è caduto Romeo Reo. Il magistrato ha disposto anche una tac per avere ulteriori elementi sulla dinamica del sinistro avvenuto sabato

ALEZIO - C’è un indagato nell’inchiesta sulla morte di Romeo Reo, l’operaio e autotrasportatore di 49anni di Alezio, avvenuta sabato scorso, durante i lavori di potatura nel giardino di pertinenza di una abitazione privata sulla provinciale tra Gallipoli e Alezio.

Si tratta del titolare della ditta dalla quale era stato noleggiato il cestello utilizzato dal malcapitato. La sua iscrizione è un atto dovuto finalizzato a chiarire eventuali responsabilità nell’incidente. Non solo. Il pubblico ministero Paola Guglielmi, titolare del fascicolo, ha disposto una tac finalizzata ad accertare la dinamica del sinistro, cioè se l’operaio sia precipitato al suolo perché colpito da un grosso ramo di pino o per una manovra sbagliata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Certo è che la caduta è stata fatale. A nulla sono valsi i soccorsi dei sanitari del 118 giunti sul posto con i carabinieri della compagnia di Gallipoli, i vigili del fuoco e il personale dello Spesal di Maglie

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Rientrano dal Brasile nel Salento: madre, padre e figlia positivi al Covid

  • Svolta nel caso Mauro Romano: identificato un uomo, sospetto sequestratore

  • Giorgia e il fidanzato Emanuel Lo: vacanze salentine d’amore

  • Esce in bici e poi telefona alla famiglia: "Mi sono perso". Ore di ansia per un 80enne

  • Militari in spiaggia: sequestro in un lido, denunciato imprenditore

Torna su
LeccePrima è in caricamento