Operaio morto durante la potatura degli alberi, scatta l’inchiesta. C’è un indagato

E’ stato iscritto il noleggiatore del mezzo dal quale è caduto Romeo Reo. Il magistrato ha disposto anche una tac per avere ulteriori elementi sulla dinamica del sinistro avvenuto sabato

ALEZIO - C’è un indagato nell’inchiesta sulla morte di Romeo Reo, l’operaio e autotrasportatore di 49anni di Alezio, avvenuta sabato scorso, durante i lavori di potatura nel giardino di pertinenza di una abitazione privata sulla provinciale tra Gallipoli e Alezio.

Si tratta del titolare della ditta dalla quale era stato noleggiato il cestello utilizzato dal malcapitato. La sua iscrizione è un atto dovuto finalizzato a chiarire eventuali responsabilità nell’incidente. Non solo. Il pubblico ministero Paola Guglielmi, titolare del fascicolo, ha disposto una tac finalizzata ad accertare la dinamica del sinistro, cioè se l’operaio sia precipitato al suolo perché colpito da un grosso ramo di pino o per una manovra sbagliata.

Certo è che la caduta è stata fatale. A nulla sono valsi i soccorsi dei sanitari del 118 giunti sul posto con i carabinieri della compagnia di Gallipoli, i vigili del fuoco e il personale dello Spesal di Maglie

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

Torna su
LeccePrima è in caricamento