Operazione "Dèjà-vu-ultimo atto", scarcerato anche Marino Manca

Ha lasciato il carcere Marino Manca, uno degli arrestati nell’operazione “Deja-vu, ultimo atto”, che ha portato all’esecuzione di undici ordinanze di custodia cautelare (Altri sei sono già stati scarcerati). Il gip Carlo Cazzella ha accolto l’istanza presentata dai legali di Manca, gli avvocati Antonio Savoia e Giuseppe Presicce

LECCE – Ha lasciato il carcere Marino Manca, uno degli arrestati nell’operazione “Deja-vu, ultimo atto”, che ha portato all’esecuzione di undici ordinanze di custodia cautelare (Altri sei sono già stati scarcerati). Il gip Carlo Cazzella ha accolto l’istanza presentata dai legali di Manca, gli avvocati Antonio Savoia e Giuseppe Presicce, concedendo (nonostante il parere negativo espresso dai pubblici ministeri Guglielmo Cataldi e Giuseppe Capoccia) i domiciliari.

L’operazione è la parte finale di altri due filoni d’indagine: “Vortice-Deja-vu”, a metà novembre, e “Paco” all’inizio dell’anno. Le indagini sono state condotte dai carabinieri della stazione di Squinzano, della compagnia di Campi Salentina, con i colleghi del Nucleo investigativo, guidato dal capitano Biagio Marro, e del Reparto operativo, coordinato dal colonnello Saverio Lombardi, hanno eseguito le misure. Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal gip del Tribunale di Lecce, Carlo Cazzella, su richiesta del sostituto procuratore Giuseppe Capoccia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli arrestati sono stati ritenuti dalla Direzione distrettuale antimafia vicini agli ambienti del clan De Tommasi-Notaro, con base nel nord Salento. Sono stati loro contestati a vario titolo i reati di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, detenzione e porto abusivo di armi anche clandestine, lesioni gravi e minacce aggravate. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento