Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Operazione estate sicura, a Gallipoli controlli straordinari: ritirate 26 patenti

Nel corso di quest’ultimo weekend di agosto, i carabinieri della compagnia di Gallipoli, nell’ambito dell’operazione “estate sicura”, hanno predisposto un nuovo servizio ad ampia copertura territoriale, finalizzato alla prevenzione e repressione dei fenomeni tipici legati alla movida estiva

LECCE – Nel corso di quest’ultimo weekend di agosto, i carabinieri della compagnia di Gallipoli, nell’ambito dell’operazione “estate sicura”, hanno predisposto un nuovo servizio ad ampia copertura territoriale, finalizzato alla prevenzione e repressione dei fenomeni tipici legati alla movida estiva e alla massiccia presenza di gente sul territorio. Decine i militari impiegati in uniforme e in abiti civili che per tutta la notte, nella città di Gallipoli principalmente, ma anche nelle marine di Nardò, Sannicola e Galatone nonché nei centri principali come Copertino e Galatina, dove sono stati realizzati servizi per contrastare il fenomeno della guida in stato di ebbrezza, il fenomeno del consumo e spaccio di sostanze stupefacenti ed i reati contro il patrimonio. Ventitré le persone denunciate, quasi 40 persone segnalate quali assuntori di sostanze stupefacenti, 26 patenti ritirate ed oltre 500 punti detratti dalle patenti dei guidatori fermati.

L’operazione estate sicura 2015, chiaramente improntata ad un controllo verso le migliaia di turisti che hanno invaso Gallipoli, ha visto i militari in uniforme nelle vicinanze delle discoteche della Città Bella e Sannicola. Per 24 persone è scattato il ritiro della patente in quanto superavano il limite minimo di 0,50 g/l, per 13 di questi il limite era oltre 0,80 g/l, ed è scattato anche il deferimento all’autorità giudiziaria.

Numerosi i controlli eseguiti anche nelle discoteche. Cinque ragazzi sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli stessi sono stati trovati all’interno delle discoteche, o nelle loro vicinanze, in possesso di quantitativi di droga, specialmente marijuana, cocaina, ketamina ed Mdma (tipica droga da discoteca) superiori certamente al quantitativo previsto per l’uso personale e quindi finalizzati allo spaccio. A loro e agli assuntori segnalati, complessivamente, sono stati sequestrati oltre 50 grammi tra marijuana, cocaina ed hashish, già suddivisa, e decine di dosi di Mdma e ketamina. Il lavoro dei militari, però, non si è fermato al controllo degli spacciatori all’interno delle discoteche poiché ha visto anche la repressione di reati in genere e contro il patrimonio in particolare. All’interno di una discoteca è stato fermato e denunciato un 27enne tarantino residente a Modena. Lo stesso è stato riconosciuto da un avventore della discoteca come l’autore del furto della collanina d’oro che portava al collo avvenuta qualche ora prima.

Durante un controllo un uomo di Nardò di 34anni, S. N., è stato trovato in possesso di un coltello a scatto nascosto in macchina. E’ stato denunciato per porto di arma bianca. Un giovane napoletano, D.N. 18anni, è stato trovato a bordo di una bicicletta risultata rubata da qualche giorno: è stato denunciato a piede libero per ricettazione.

Numerose le denunce per guida in stato di ebbrezza: tra queste particolare la storia di M.P., 27enne di Galatina. I militari della locale stazione sono stati inviati assieme al 118 su un presunto incidente stradale segnalato da numerosi automobilisti, che hanno descritto un motociclo di grossa cilindrata sul ciglio della strada con accanto un uomo ed una donna visibilmente scossi. Il ragazzo, alle proposte di aiuto degli automobilisti, aveva risposto piccato cacciandoli in malo modo, nonostante la giovane ragazza non sembrasse in ottime condizioni. I carabinieri e i sanitari del 118, giunti sul posto, non hanno però trovato nessuno. Messisi alla ricerca dei due, li hanno ritrovati, con la moto, all’ospedale di Galatina. Qui, una volta chiariti i fatti, i carabinieri hanno chiesto a M.P. di sottoporsi al test alcolemico. Lo stesso si è rifiutato e quindi è stato immediatamente denunciato in stato di libertà per il rifiuto di sottoporsi all’accertamento. Gli immediati riscontri, peraltro, hanno evidenziato come il motociclo fosse privo di assicurazione (e quindi sottoposto a sequestro amministrativo) ma, soprattutto, come il 27enne  avesse la patente ritirata circa un mese fa proprio per guida in stato di ebbrezza.

I consumatori di sostanze stupefacenti segnalati alle prefetture sono stati quasi quaranta, giovani e giovanissimi (molti minorenni), provenienti da ogni parte d’Italia e che non hanno rinunciato al loro sballo con droghe di ogni genere, specialmente Mdm ed hashish, anche se non sono mancati i consumatori di ketamina, cocaina e marijuana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione estate sicura, a Gallipoli controlli straordinari: ritirate 26 patenti

LeccePrima è in caricamento