menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scontro fra due barche con 13 persone, due i feriti. Controlli e raffica di sanzioni

Il secondo weekend del mese ha visto impegnati tutti i militari dei comandi dipendenti dalla capitaneria di porto di Gallipoli nel corso di controlli finalizzati a garantire vacanze serene. In particolare, sono stati eseguiti 220 controlli (85 a mare e 135 a terra), 17 le sanzioni amministrative comminate per un importo complessivo pari a 4mila euro

LECCE – Agosto, mese di grande esodo turistico e vacanziero nella penisola salentina e di controlli non solo sulle strade ma anche lungo le coste e in mare. Il secondo weekend del mese ha visto impegnati tutti i militari dei comandi dipendenti dalla capitaneria di porto di Gallipoli nel corso di controlli finalizzati a garantire vacanze serene. In particolare, sono stati eseguiti 220 controlli (85 a mare e 135 a terra), 17 le sanzioni amministrative comminate per un importo complessivo pari a 4mila euro. Gli uomini della capitaneria hanno risposto a 130 richieste di intervento.

I mezzi navali del compartimento marittimo di Gallipoli hanno complessivamente eseguito 14 interventi di soccorso a favore di imbarcazioni, fornendo assistenza a 19 persone in difficoltà a bordo dei rispettivi natanti. Fondamentale il tempestivo intervento in un incidente che avrebbe potuto assumere conseguenze gravi. Il sinistro è avvenuto nella tarda mattinata di ieri nelle acque del comune di Porto Cesareo, a a circa due miglia al largo di Torre Inserraglio, con una collisione tra due imbarcazioni da diporto: una con a bordo due cittadini statunitensi e l’altra in uso ad un centro diving della città salentina con a bordo undici persone.

Sul luogo dell’incidente sono giunti il battello veloce dislocato presso l’ufficio locale marittimo di Porto Cesareo e una delle motovedette della capitaneria di porto di Gallipoli. I mezzi hanno proceduto a trasbordare due degli undici occupanti l’imbarcazione del diving che hanno accusato malori, mente l’unità condotta dai cittadini statunitensi è stata indirizzata presso il porto di Gallipoli per le formalità di legge. Delle due persone soccorse e affidate alle cure del 118 una è stata prontamente dimessa, l’altra si trova tutt’ora ricoverata presso il nosocomio della città ionica.

Con l’approssimarsi del ferragosto e delle prossime festività, il comando della capitaneria di porto di Gallipoli e tutti gli uffici periferici da esso dipendenti, metteranno in campo il massimo sforzo di uomini e mezzi al fine di garantire una massiccia presenza dei militari del corpo lungo tutta la penisola salentina, confidando nel buon senso dei bagnanti. Per qualsiasi emergenza in mare il numero blu 1530 è sempre attivo su tutto il territorio nazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento