Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

"Operazione Papira", in tre vanno in carcere per scontare pene definitive

Li hanno condotti i carabinieri di Casarano. Sono tutti del posto e incapparono nella nota indgine sui furti di rame

CASARANO - Nelle giornate di venerdì e sabato, i carabinieri della compagnia di Casarano hanno dato esecuzione a tre ordini di carcerazione, per altrettante condanne definitive.

Cristian Causo, 28enne del posto, è ritenuto responsabile in concorso con altri soggetti, di vari furti di rame commessi tra il 2009 e il 2011, in vari comuni della zona. Dovrà scontare una pena di tre anni e un mese di reclusione. Causo è uno dei soggetti che venne arrestato nell’ambito dell’operazione “Papira”, condotta dai carabinieri della compagnia di Maglie. Le indagini partirono da un furto di rame ai danni dell’ex deposito dell’Enel e si ampliarono fino a raggiungere decine di soggetti, specializzati in colpi di questo genere fra cimiteri, campi fotovoltaici e sportivi.  

Nella stessa operazione incapparono, fra gli altri, anche Antonio  AfendiSimone Alfarano, rispettivamente di 25 e 26enni, anche loro casaranesi, ritenuti responsabili – nello specifico - di rapina in concorso e furto in concorso. Dovranno scontare un anno e mesi di reclusione. Tutti e tre sono stati tradotti al carcere di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Operazione Papira", in tre vanno in carcere per scontare pene definitive

LeccePrima è in caricamento