Cronaca

Operazione "Peter Pan": quattro indagati ritornano in libertà

Nei loro confronti il gip Vincenzo Brancato ha riconosciuto la cosiddetta "contestazione a catena", poiché era stata già emessa una misura cautelare in cui il giudice aveva poi disposto la sospensione dei termini di custodia

LECCE – Tornano in libertà quattro delle persone arrestate lo scorso 29 novembre nell’ambito dell’operazione denominata “Peter Pan”, condotta dalla squadra mobile di Lecce, che ha sgominato un presunto gruppo criminale dedito al traffico ed allo spaccio di droga. Il gip Vincenzo Brancato ha disposto la scarcerazione di Mauro Giaccari, Remolo Pelusio, Giuseppe Pinto e Lorenzo De Pace.

Nei confronti dei quattro il gip ha riconosciuto la cosiddetta “contestazione a catena”, poiché era stata già emessa una misura cautelare in cui il giudice aveva poi disposto la sospensione dei termini di custodia. L’efficacia di tale sospensione, secondo quanto sancito dalla Corte costituzionale, fa riferimento ai termini relativi alla misura adottata anche con la seconda ordinanza (che decorrono sempre dal giorno in cui è stata eseguita o notificata la prima ordinanza).

La richiesta di revoca della misura cautelare era stata presentta dai legali dei quattro, gli avvocati Giiuseppe Bonsegna, Luigi Rella e Vincenzo Mariano. Parere favorevole, in tal senso, era stato espresso anche dal sostituto procuratore della Repubblica di Lecce Elsa Valeria Mignone, titolare dell’inchiesta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione "Peter Pan": quattro indagati ritornano in libertà

LeccePrima è in caricamento