Operazione “San Silvestro”, droga dall’Albania, scattano nove arresti

Eseguita l’ordinanza di custodia cautelare nei riguardi di un sodalizio che avrebbe gestito ingenti quantitativi di stupefacenti. Durante il blitz, i finanzieri hanno arrestato in flagranza di reato altre 15 persone

BRINDISI/LECCE - Si conferma l’intesa criminale tra Italia e Albania nel traffico e spaccio di sostanze stupefacenti con l’operazione “San Silvestro” dei finanzieri del comando provinciale di Brindisi che ha assicurato alla giustizia nove persone residenti nelle province di Brindisi, Lecce e Bologna. Gli arresti (cinque in carcere e quattro ai domiciliari) sono stati eseguiti questa mattina, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip Marcello Rizzo, su richiesta del pubblico ministero della direzione distrettuale antimafia Giovanna Cannarile.

Ma non finisce qui perché durante il blitz sono stati arrestati in flagranza 15 individui, ne sono stati denunciati altri 24 ritenuti appartenenti all’organizzazione, e sequestrati ingenti quantitativi di droga (3.750 chili di marijuana, 50 di hashish, oltre un chilo di cocaina e un chilo di eroina), e nove mezzi (sei imbarcazioni e tre autovetture).

Questo all’esito delle indagini che hanno svelato l’operatività di un’organizzazione criminale radicata nel territorio brindisino, dedita al commercio soprattutto di marijuana proveniente dall’area balcanica.

operazione San Silvestro 2-2-3In arresto sono finiti Teodoro Vindice di Brindisi 54 anni, Vitantonio Roma di Brindisi 45 anni, Antonio Summa 28 anni di Brindisi, Claudio Rillo 55 anni di Brindisi, Mario Epicoco 39 anni di Brindisi, Geraldo Ismailaj albanese 42 anni, Limaj Alban albanese 32 anni, Bajrusi Erfan albanese residente a Casalabate 24 anni, Alvaro Aliaj albanese di 28 anni.

In particolare, gli accertamenti avviati dai militari della compagnia di Brindisi nel 2017, hanno consentito di ricostruire l’intera filiera del traffico illecito: dall’approvvigionamento presso le consorterie criminali balcaniche sino alla ricezione di partite di stupefacente lungo le coste pugliesi che venivano temporaneamente stoccate per poi essere spedite ad acquirenti dislocati su tutto il territorio nazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Video | L'operazione della finanza

L’operazione è stata svolta in sinergia tra i comandi territoriali e il reparto operativo aeronavale di Bari, e grazie alla consolidata collaborazione con le autorità di polizia albanesi, per il tramite del nucleo di frontiera marittima della Guardia di finanza di stanza a Durazzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, aumentano i tamponi. Sono 611 i nuovi positivi e quindici i contagi nel Leccese

  • Dpcm, la protesta nasce pacifica in centro. Ma poi partono gli scontri

  • Virus, stabile l’andamento del contagio. Picco di 43 casi nel Salento

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Il virus avanza in Puglia, Lopalco: “Si delinea uno scenario preoccupante”

  • Impatto micidiale, sette coinvolti: ragazza in codice rosso per dinamica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento