menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'abitazione colpita

L'abitazione colpita

Misterioso avvertimento. Ordigno e fuoco davanti alla casa di un piastrellista

I residenti di via Montenero, a Monteroni di Lecce, sono stati destati da un violento rumore, intorno alle due, simile a una deflagrazione. Il fuoco ha danneggiato un'autovettura e la facciata della casa di un 60enne del posto. I carabinieri stanno cercando di chiarire se ad esplodere sia stato un ordigno o un potente petardo

MONTERONI DI LECCE – Ha tutte le carte in regola per essere considerato un avvertimento. Intorno alle due della notte, un boato ha preceduto il fumo in via Montenero, a Monteroni di Lecce, poco distante dalla caserma dei carabinieri. La violenza di quel botto ha fatto svegliare i residenti dell’isolato, tutti convinti che si sia trattato di un’esplosione.

Il gesto è stato indirizzato a Franco Gabellone, piastrellista incensurato di 60 anni, che vive nell’abitazione a due piani colpita dal fuoco assieme alla propria famigli moglie, figlio, la figlia e il genero. In tanti si sono affacciati per capire che cosa fosse successo e hanno notato le colonne di fumo. Il rogo ha danneggiato sia una Smart, parcheggiata nei pressi dell’abitazione e appartenente alla famiglia Gabellone, sia il portone dell’edificio.

Il fuoco ha annerito li muri esterni, e arrecato diverse conseguenze, per un danno complessivo ancora in fase di quantificazione. Sul posto, i carabinieri della stazione locale, guidati dal maresciallo Giordano Protopapa, assieme ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia leccese, coordinato dal tenente Rolando Russo.IMG_4092-3

Gli inquirenti ascolteranno tutti i componenti della famiglia, per cercare di chiarire che cosa abbia potuto scatenare il livore di qualcuno. Si esclude, almeno al momento, possa essersi trattato di un malcontento maturato in contesti professionali e si protende, piuttosto, per questioni di natura personale.

Le indagini sono in corso e non si esclude possano essere supportate dai sistemi di videosorveglianza della zona. Da quelle registrazioni potrebbero emergere dati significativi, ora al vaglio degli investigatori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    La questura informa: proroga permessi di soggiorno

  • Cucina

    Trìa, pasùli e mùgnuli: la ricetta della signora Laura

  • Fitness

    Rassodare il seno, ecco gli esercizi da fare

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento